Sab. Mag 8th, 2021
Prima la retrocessione, adesso gli addii: è l’anno zero per il Roccella?

Aria di rivoluzione in casa amaranto dopo l’epilogo amaro del campionato: nel giro di poche ore, infatti, sono giunti i divorzi del trainer Franco Galati e del ds Curtale, protagonisti in assoluto della cavalcata in Serie D del Roccella.

L’ex tecnico del Soverato, dopo aver condotto gli jonici nel massimo campionato dilettantistico nella stagione 2013-14 e aver ottenuto una doppia salvezza nei due anni seguenti, addirittura con con ottavo posto nella seconda stagione in D, non è riuscito a replicare l’impresa per una terza annata, complice anche un campionato più che sfortunato.

Il tecnico, ormai ex amaranto, ha da poche ore firmato il nuovo contratto con il Siderno, subentrando al posto Pippo Laface, artefice di una seconda parte di stagione più che positiva, che ha permesso alla compagine biancoazzurra di ottenere il pass per la salvezza.

La rivoluzione in casa Roccella ha investito anche il ds Curtale, che in quattro anni, attraverso degli acquisti mirati, è riuscito a portare elementi più che validi alla causa amaranto.

La sconfitta nel playout contro la Sarnese ha di fatto interrotto e terminato un ciclo per la compagine reggina, che ora dovrà ripartire con un nuovo staff, ma anche con nuovi giocatori.

Infatti, non difenderanno più i colori amaranto Minici e Coluccio, che hanno rappresentato lo zoccolo duro della squadra nelle ultime quattro stagioni. Non ci sarà neanche il talentuoso Laaribi, che con un lungo post su Facebook ha di fatto posto fine alla sua settennale esperienza in riva allo Jonio, condita da molteplici soddisfazioni personali.

Nonostante la retrocessione in Eccellenza e la perdita degli elementi chiave che hanno garantito la cartezza al gioco amaranto negli ultimi anni, la società pare decisa a presentare la domanda di ripescaggio per la Serie D.

Se la richiesta dovesse essere accettata (cosa molto probabile in virtù della mancata promozione della Cittannovese, dei guai giudiziari che stanno affliggendo l’Isola Capo Rizzuto e degli ottimi risultati ottenuti della Juniores), la società dovrà riformulare tutte le decisioni ex novo, evitando errori già nell’impostazione del mercato e nella scelta degli elementi da cui ripartire.

Per il ruolo di allenatore si fa il nome di Domenico Giampà, mentre per il ruolo di ds quello di Graziano Ursino (figlio di Giuseppe Ursino, il ds del Crotone).

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.