Sab. Feb 27th, 2021

La Festa della Repubblica, a Siderno, in occasione del suo 71 anniversario, è stata solennizzata stamani 2 giugno, con una importante manifestazione durante la quale è stata scoperta all’interno del Palazzo Municipale una epigrafe che ricorda la vittoria della Repubblica, a Siderno, nel referendum istituzionale del 2 giugno 1946. A seguire una piccola cerimonia, con un breve tragitto organizzata dall’Amministrazione Comunale di Siderno. Il corteo, composta da circa 30 persone, partito con qualche minuto di ritardo, ha raggiunto Piazza Vittorio Veneto dove, dopo l’intonazione del Silanzio , due vigili urbani, alla presenza del Sindaco Pietro Fuda, hanno deposto una corona di fiori proprio davanti al Monumento ai Caduti. Purtroppo nessuno dei presenti si è accorto della Bandiera rimasta a mezz’asta ed in molti hanno notato la mancata esecuzione dell’Inno Nazionale . Successivamente tutti dentro la Sala delle Adunanze del Comune dove ha fatto seguito una Conferenza sul voto costituente alla quale hanno preso parte tra gli altri anche l’assessore alla cultura Ercole Macri e lo storico locale Domenico Romeo. Nel corso della conferenza è stato anche  presentato e distribuito un opuscolo sul citato Referendum del 1946 curato da Domenico Romeo ed edito da Arti Grafiche di Ardore. A cornice della manifestazione è seguito un apposito dibattito aperto ai cittadini.  Sono risultati assenti numerosi consiglieri comunali ed autorevoli personaggi politici locali del passato che hanno preferito disertare l’evento. Da segnalare, ancora una volta, la completa disorganizzazione per la celebrazione di una ricorrenza così importante da parte del Comune di Siderno. Nessuno si era premurato di andare a controllare la cordicella della bandiera italiana, nessun service audio con microfono in piazza per gli interventi istituzionali o l’emissione della base sonora per intonare “l’Inno di Mameli” ed infine, per chiudere, nessun discorso commemorativo da parte dei rappresentanti istituzionali.

Antonio Tassone

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.