Sab. Mag 8th, 2021

La quinta edizione del Festival Teatro Scuola, iniziata il 22 maggio si è conclusa il 30 maggio con la serata del Gran Galà di premiazione, ha registrato numeri da record: circa 800 studenti proveniente dalle scuole delle province calabresi, dalla Basilicata e dalla Sicilia. Oltre ai premi speciali, sono stati assegnati i migliori posti nelle tre sezioni: scuole primarie, scuole secondarie primo grado e scuole secondarie secondo grado. Il lavoro rappresentato dal Laboratorio Teatrale Mazzini dal titolo Da legame a legaccio è un adattamento drammaturgico ispirato alle riflessioni emerse durante un laboratorio di scrittura organizzato nelle classi IV A e IV E (anno scol. 2013/14),curato dalla prof.ssa Maria Pia Battaglia.

Il testo, un atto unico per quadri con taglio registico peculiare del Teatro-Danza, è dedicato a storie che raccontano di amori malati. Terza A e Terza G sono state le classi coinvolte nel progetto che si è svolto in chiave sperimentale durante le ore curriculari grazie alla collaborazione dei docenti che hanno lavorato in compresenza. La Didattica Teatrale che incoraggia l’Educazione alla pratica Teatrale durante le ore curriculari, è indicata nelle linee guida del MIUR: “…In tale ottica si inserisce la ratio del legislatore con le previsioni contenute nella legge 13 luglio 2015, n. 107, la c.d. Buona Scuola. Per la prima volta nel panorama della legislazione scolastica il legislatore ha introdotto una norma di rango primario afferente le attività didattiche comunque connesse al Teatro. In particolare, il comma 180 ribadisce il ruolo del MIUR nel fornire alle scuole indicazioni per introdurre il Teatro a Scuola. Difatti, il successivo comma 181 introduce la promozione, la diffusione, la valorizzazione della produzione teatrale attraverso l’accesso, nelle varie espressioni amatoriali e professionali, alla formazione artistica, consistente nell’acquisizione di conoscenze e nel contestuale esercizio di pratiche connesse alle forme teatrali, mediante il potenziamento della formazione nel settore delle arti nel curricolo delle scuole di ogni ordine e grado, compresa la prima infanzia, nonché la realizzazione di un sistema formativo della professionalità degli educatori e dei docenti in possesso di specifiche abilitazioni”. Visto il successo ottenuto, soprattutto dal punto di vista della crescita personale di tutti gli alunni coinvolti, il dirigente Prof. Francesco Sacco ed i docenti ritengono proficuo dare continuità all’esperienza. Il Mazzini di Locri ha ottenuto i seguenti riconoscimenti: Premio Migliore Scenografia (caratterizzata da elementi scenografici ed oggetti di scena estremamente poveri, essenziali, ma di grande impatto simbolico); Premio Migliore Regia (Per una regia eccellente, sostenuta magistralmente da tutti i protagonisti). 1° classificato: Da legame a legaccio (Per aver messo in scena uno spettacolo emozionante che, con la delicatezza delle parole e la leggiadria dei movimenti, ha regalato uno squarcio di poesia di un amore malato, il tutto con una grande sapienza teatrale).

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.