ARDORE: SOTTOPASSO FERROVIARIO, VIA AI LAVORI

544

Per il tratto tra statale 106 e lungomare un investimento di 840mila euro. Dopo decenni di lungaggini burocratiche si sblocca l’opera: serviranno 240 giorni.

Con un investimento di 840 euro son partiti i lavori per la realizzazione del sottopasso ferroviario tra il lungomare e la Statale 106. Tempi di esecuzione dell’opera, 240 giorni. Dopo decenni di pastoie burocratiche un sospiro di sollievo quindi per la comunità che, materializzatosi il progetto, vedrà risolta una problematica che affonda le radici negli anni, attesa l’assenza di un accesso veicolare alternativo al lungomare, comportante un caos infernale, soprattutto durante la stagione estiva, tra la 106 e la via che costeggia il mare. I dettagli ce li spiega i vicesindaco con delega ai lavori pubblici Giovanni Teotino.

“Si tratta della realizzazione di un’opera strategica fondamentale che risponde appieno alla pressante domanda e alle esigenze dei cittadini. Ponendo infatti fine ad una atavica problematica locale, il progetto, dopo anni di accantonamento dovuto soprattutto a pastoie burocratiche, tecniche e a difficoltà di vario genere, diventa realtà. L’ assenza di un percorso differente per l’accesso al lungomare, rispetto alla via Marando, si è rilevata sempre una questione difficile da dipanare, presentatasi, puntualmente, ogni anno, in prossimità della stagione estiva. Finalmente la realizzazione di questa fondamentale opera pubblica in grado di decongestionare il traffico automobilistico segnerà, senz’altro, una svolta anche nell’ ottica di una futura ‘trasformazione’ dello stesso lungomare cittadino”.

Ma vedranno la luce altre opere pubbliche già in cantiere ? “ Si, hanno avuto inizio i lavori di completamento della restante parte di piazza de Gasperi, per un importo complessivo di 50mila euro, lavori che una volta ultimati daranno un immagine completamente diversa anche al contesto circostante. Sono pure in corso i lavori per la realizzazione del centro di aggregazione giovanile collocato tra la scuola mesia “E. Terrana” ed il fabbricato dove trova sede la delegazione municipale. Attraverso l’impiego di una somma di 425 euro facente parte dei fondi Pon sarà creato uno spazio utilizzabile, soprattutto, per la partecipazione dei ragazzi alla vita sociale e culturale della comunità, anche attraverso a promozione di incontri ed eventi vari. Sono stati consegnati pure i lavori per rimettere nello stato pristino i marciapiedi esistenti lungo le vie de Gaspari, Corrado Alvaro, Verdi e contrada Serra. A breve avranno pertanto inizio, attraverso l’impiego di 98euro”. Si interverrà pure presso il torrente Salice ? “Si, quanto prima troverà realizzazione un progetto di sistemazione idraulica e messa in sicurezza da 600 euro.

(fonte Quotidiano del Sud)

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.