Bovalino (RC): in Consiglio Comunale si è discusso di Bilancio, Tributi e Riscossione coatta.

418

Chi si aspettava un Consiglio Comunale particolarmente infuocato è rimasto deluso. Lo spirito di  collaborazione già espresso nel precedente primo Consiglio Comunale ha continuato a manifestarsi anche nelle discussioni di quello odierno, anche se non sono mancati ugualmente momenti di tensione dovuti al fatto che la minoranza intendeva discutere e approfondire argomenti di cui il Sindaco Maesano ha fatto solo un breve cenno nell’ambito delle sue “comunicazioni spontanee” alla cittadinanza e, pertanto, non incluse nell’ordine del Giorno. Tra l’altro le richieste (sempre della minoranza), di ricevere quasi subito delle risposte a delle interrogazioni scritte non potevano trovare un riscontro favorevole perché la normativa vigente (Art. 54 del Regolamento interno per il funzionamento del Consiglio Comunale) prevede, per il Sindaco, la possibilità di rispondere allo stesso modo nell’arco temporale di 30 giorni. Molto efficace anche l’azione, super parters, del Presidente del Consiglio Laura Sgambellone che ha scandito in maniera ineccepibile i tempi delle discussioni ed ha posto l’accento soprattutto sull’osservanza delle regole stabilite dal “Regolamento del Consiglio”, raccomandando i rispettivi capigruppo di attenersi scrupolosamente alle regole scritte in quanto il livello del Consiglio non può essere ricondotto certamente ad una semplice discussione condominiale.  I punti salienti all’Ordine del Giorno sono stati: lettura ed approvazione dei verbali del precedente Consiglio Comunale del 22/6/2017; comunicazioni del Sindaco; riconoscimento legittimità dei debiti fuori bilancio ai sensi dell’art. 194, comma 1 let. A del D.lgs. n. 267/2000; salvaguardia degli equilibri di bilancio 2017. Art. 193, comma 2 del D.Lgs. n. 267/2000; affidamento della riscossione coatta delle entrate comunali tributarie e patrimoniali  all’Ente Nazionale della Riscossione – Agenzia delle Entrate Riscossione; costituzione Commissione Consiliare per la predisposizione del nuovo Regolamento sul funzionamento del Consiglio Comunale. Dopo la lettura e l’approvazione dei verbali della prima riunione del Consiglio, a prendere la parola è stato il Sindaco Vincenzo Maesano che ha subito reso noto di essere stato ricevuto in data 5/7/2107, dietro sua richiesta, dal Prefetto di Reggio Calabria Dr. Di Bari, in merito alle dichiarazioni allarmistiche che erano state fatte nel corso della campagna elettorale. Durante questo incontro, definito dal Sindaco molto collaborativo, sono stati messi in luce soprattutto quali sono le attuali criticità dell’Ente e quali sono le possibili soluzioni per risolverle; al tempo stesso il Sindaco ha garantito che questa Amministrazione sarà un baluardo della trasparenza e della legalità proprio per rompere ogni legame o riferimento con il vecchio modo di fare politica che ha portato il paese sull’orlo del baratro. Altro passaggio importante il Sindaco lo ha fatto quando ha parlato della sua recente audizione romana presso la Commissione Parlamentare Antimafia dei giorni scorsi, dove ha dato ampie garanzie sul modus operandi di questa Amministrazione. Passaggio obbligato sono stati poi la depurazione i cui lavori stanno procedendo speditamente, tant’è vero che nessun sversamento è stato registrato in questo ultimo periodo e, in virtù di ciò le recenti analisi delle acque del mare effettuate lo scorso 20/7/2017 hanno dato esito negativo, esito che se verrà riconfermato anche dalle successive contro analisi potranno determinare la rimozione definitiva del “divieto di balneazione” ancora vigente. Poi è stata la volta della raccolta dei rifiuti, sempre sotto l’occhio attento e vigile dell’Amministrazione che seppur consapevole delle difficoltà oggettive riscontrate dalle ditta (Locride Ambiente) non è disposta a fare sconti, infatti sono già diverse le lettere di contestazione che l’Amministrazione ha già inoltrato e che avranno un peso in sede di liquidazione delle fatture. Altro punto fermo dell’Amministrazione è quello di veder partire finalmente la raccolta differenziata che sicuramente farà fare un salto di qualità al paese tenendo conto, tra l’altro, che il Comune da solo non sarebbe in grado di poter adempiere agli obblighi previsti per tale servizio. Per concludere, il Sindaco ha voluto menzionare alcuni Consiglieri cui è stato dato mandato per l’espletamento di alcune attività di studio (quindi non si parla di deleghe) e sono: Annalisa Stranieri per i rapporti con le frazioni e le zone di espansione urbana, Laura Francesca Sgambellone le attività sportive, Vincenzo Sacco le attività del settore commercio e al Consigliere Francesco Sacco la pubblica istruzione. In conclusione del suo intervento il Sindaco ha detto che a breve ci saranno diverse novità importanti che riguarderanno soprattutto la sicurezza pubblica (riferimento al sistema di videosorveglianza), la pubblicazione degli atti sul sito ufficiale del Comune e del decoro urbano. Dopo il Sindaco la parola è passata all’Assessore al “Bilancio, Tributi, Mercato e Attività Produttive, Programmazione Economica, Contenzioso e Patrimonio” Maddalena Dattilo, che ha riepilogato, nei suoi tre interventi tecnici, il gran lavoro e gli ottimi risultati conseguiti in poco meno di due mesi dai suoi Uffici al fine di contribuire a risanare le finanze pubbliche. Un passaggio rilevante è stato quello che ha richiamato l’attenzione dell’uditorio sul fatto che ancora oggi, nonostante sia stato presentato nel 2013 un piano di riequilibrio, nessun esito è stato espresso in materia dal Ministero competente, pertanto, l’Ente può e si deve muovere come un Ente in pre-dissesto rispettando cosi tutti gli obblighi e le ristrettezze che la legge impone. Il riconoscimento dei debiti fuori bilancio, così come la salvaguardia degli equilibri di bilancio 2017 sono stati  approvati con i soli voti favorevoli della maggioranza, mentre per quanto attiene la riscossione coatta delle entrate comunali, tributarie e patrimoniali ed il conseguente passaggio da Equitalia all’Agenzia delle Entrate Riscossione è stata approvata all’unanimità dal Consiglio. Ultimo capitolo affrontato è stato quello relativo alla composizione della Commissione che si occuperà della revisione del “Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale”, per tale commissione sono stati designati per la maggioranza il Capogruppo Francesco Sacco, Maddalena Dattilo e Cinzia Cataldo, per la minoranza Francesco Gangemi e Gloria Versaci.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.