CONTO ANNUALE 2016 – COMUNI INADEMPIENTI

508

Ugo Franco – Inadempienze del conto annuale 2016, nell’oggetto della circolare emanata e inviata dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, Ragioneria territoriale dello Stato di Reggio Calabria e Vibo, agli enti e ai comuni della città metropolitana di Reggio Calebria e della provincia di Vibo Valentia.

Circolare indirizzata, come per legge,  al Prefetto dell’ufficio territoriale di Catanzaro e per conoscenza al ministero dell’Economia e Finanze di Roma, ai sindaci dei comuni del reggino e del vibonese, all’azienda ospedaliera di Reggio Calabria, al commissario CORAP di Catanzaro, ai direttori ASL di Reggio e Vibo e al presidente della Provincia di Vibo.

Questo il testo della circolare, <<Si comunica a S.E. nella qualità di rappresentante dello Stato che, ai sensi della circolare indicata in oggetto, a tutt’oggi, i Comuni e gli Enti, di cui all’elenco allegato, non hanno trasmesso i dati relativi al conto annuale 2016 o che i dati inoltrati risultano incompleti o errati.

Si segnala, altresì, che le suddette istituzioni sono state sollecitate dallo scrivente telefonicamente e/o con mail.

Si evidenzia, inoltre, che la mancata presentazione dei dati del conto annuale configura la procedura sanzionatoria per l’applicazione delle misure amministrative pecuniarie previste dagli articoli 7 e 11 del d. lgs. N.322/1989, come modificati dall’art. 3 comma 74 della legge 24/12/2007 n. 244>>.

Nell’allegato elenco dei quaranta comuni inadempienti alla data del 25/7/2017 sono presenti nella città metropolitana di Reggio Calabria, Bagaladi, Bova, Bova Marina, Calanna, Candidoni, Cardeto, Cittanova, Giffone, Laganadi, Laureana di Borrello, Palizzi, Sant’Eufemia d’Aspromonte, Santa Cristina d’Aspromonte, San Pietro di Caridà, Santo Stefano in Aspromonte e Scilla. Sempre nella città metropolitane della fascia ionica della locride, ci sono Africo, Bianco, Monasterace, Pazzano, e Roccella Ionica. Chiude l’elenco la provincia di Vibo Valentia con i comuni di Briatico, Brognaturo, Cessaniti, Fabrizia, Filandari, Jonadi, Mongiana, Monterosso Calabro, Nardodipace, Pizzo, San Calogero, San Nicola da Crissa, Simbario, Spadola, Tropea, Vallelonga, Vibo Valentia e Zaccanopoli.

Ricordiamo che il conto annuale fornito da Enti e Comuni permette al Governo decisioni importanti sulla finanza pubblica, alla Corte dei Conti il movimento economico per suggerimenti e verifiche su distrazioni di danaro, e dati importanti per il ministero dell’Interno, della Salute e altri organismi statali.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.