Mar. Ago 16th, 2022

Forza Italia Calabria dice no alle scelte del governo nazionale sull’immigrazione ed in particolare in materia di hotspot. Il coordinamento regionale dei forzisti lancia una petizione popolare e l’allestimento di banchetti in tutta la Calabria per raccogliere firme contro politiche che – dichiara la parlamentare Jole Santelli – “configurano una nuova questione meridionale”. La posizione di Forza Italia Calabria e’ stata ufficializzata dai vertici regionali del partito nel corso di una conferenza stampa nella quale e’ stato letto un messaggio del presidente di Fi Silvio Berlusconi, che ha espresso “profonda preoccupazione per l’emergenza con la quale la Calabria e altre regioni del Sud sono costrette a convivere”. “Contrasteremo con tutti i mezzi democratici a nostra disposizione – prosegue la Santelli, che e’ anche coordinatrice regionale di Forza Italia – l’idea, assurda e inaccettabile, del governo di allestire la meta’ dei prossimi hotspot previsti nel nostro Paese in Calabria, e cioe’ a Reggio, Crotone e Corigliano. Siamo assolutamente contrari al tentativo di trasformare la Calabria in un mega hotspot per i migranti, inoltre sollecitiamo il ministro calabrese dell’Interno, Marco Minniti, ad assumere una posizione che tuteli le esigenze della Calabria dalle politiche di un governo che e’ al palo, che va avanti a ‘boutade’ giornaliere visto che un giorno annuncia la chiusura dei porti, l’altro ancora l’attracco delle navi nei porti settentrionali”. “Forza Italia – hanno ribadito i vertici calabresi – invece ha proposte concrete per affrontare questa emergenza, a partire dall’applicazione di una norma che consenta l’attracco nei porti italiani solo a Ong che battono bandiera italiana o europea. Per il momento ci opponiamo con tutte le nostre forze a Renzi e al Pd, che hanno svenduto il paese in cambio di briciole di flessibilita’ sul rapporto deficit/Pil e hanno barattato l’accoglienza con le politiche dei mille bonus. Per non parlare poi del rischio insito nell’approvazione, da parte del centrosinistra, del reato di tortura, che apre nuovi varchi a un’immigrazione senza controllo. E in questa emergenza – ha osservato ancora la Santelli – e’ urgente una mossa anche del presidente della regione Mario Oliverio dal quale ci aspettiamo che si liberi degli obblighi di partito e difenda a spada tratta gli interessi della Calabria dalle decisioni sbagliate del governo e di un ministro del suo partito”. Sulla stessa lunghezza d’onda anche il deputato Roberto Occhiuto, vicecoordinatore regionale di Forza Italia: “In tema di immigrazione il governo nazionale di centrosinistra – ha affermato Occhiuto – sta svilendo persino il ruolo dei prefetti, trasformati in agenti immobiliari e in affittacamere perche’ devono passare tutto il tempo non a svolgere le loro funzioni ma a trovare posti letto e camere d’albergo per i migranti. Ma e’ inaccettabile e inconcepibile anche il silenzio del governatore Mario Oliverio, che davanti alle disastrose politiche del governo si comporta come se fosse il presidente della Regione Marche piu’ che della Regione Calabria”. “Infine, Forza italia Calabria chiede la convocazione di un consiglio regionale ad hoc affinche’ – conclude la Santelli – “la Calabria possa far sentire la sua voce in tema di immigrazione anche sul piano istituzionale”.

Facebook Comments
Print Friendly, PDF & Email

Di

CHIUDI
CHIUDI