MONASTERACE: IL MOVIMENTO CINQUESTELLE A SOSTEGNO DELLA UILPA “APRITE QUELLA CASERMA”

386

Spanò rilancia l’allarme: “Emergenza vera. Basta chiacchiere”

“Esigiamo l’immediata apertura della caserma dei vigili de fuoco di Monasterace, che costituisce un presidio di sicurezza fondamentale e irrinunciabile per questo vasto territorio, questa è la vera emergenza, basta chiacchiere!”

Il Movimento Cinquestelle di Monasterace e il suo attivista Rocco Spanò si schierano apertamente per l’apertura della caserma dei Vigili del Fuoco di Monasterace e sostengono a viva voce l’Uilpa che aveva criticato le autorità preposte regionali e Città metropolitana per non aver ottenuto dal ministero dell’Interno l’importante apertura.

Spanò non gradisce i balletti di responsabilità tra le parti e rilancia: “Esigiamo l’immeditata apertura della caserma dei vigili del fuoco di Monasterace! Di chi sia la colpa della mancata apertura della caserma dei vigili del fuoco di Monasterace data per certa dopo le tante proteste e prese di posizione continue anche del Movimento Cinque Stelle Monasterace e soprattutto attraverso le più volte citate interrogazioni parlamentari della parlamentare del M5S Federica Dieni che non finiremo mai di ringraziare per l’impegno costante e serietà dimostrata per il raggiungimento di questo importante obiettivo che per questo vasto territorio significa salvaguardia sicura; alla popolazione di questo territorio poco importa appunto di chi sia la colpa, interessa invece che siano mantenute finalmente le promesse e gli impegni assunti per il via libera all’apertura di questo importante presidio”.

La Dieni, che tra l’altro nei prossimi giorni sarà ospite della cittadina ionica e verosimilmente si interesserà ancora della problematica, ha seguito da vicino questa vicenda.

Span chiede poi all’amministrazione comunale di Monasterace e ai comuni della vallata dello Stilaro direttamente interessanti a tale apertura di “farsene carico con più determinatezza nel fare le dovute pressioni verso le Istituzioni superiori a partire dal ministero dell’Interno calabrese Minniti e al presidente della Regione Oliverio a cui chiediamo espressamente di svegliarsi dal lungo letargo.

VINCENZO RACO

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.