Gio. Ago 11th, 2022

A Palazzo Alvaro è stato approvato all’unanimità l’esercizio 2016, ovvero l’ultimo atto economico redatto dalla precedente amministrazione regionale, presieduta da Giuseppe Raffa. Il consiglio metropolitano, riunitosi ieri, ha dato via libera per la modifica di alcuni articoli dello statuto metropolitano. Il gruppo si è trovato concorde nell’approvare il comma che prevede l’eventualità di contratti a tempo determinato per i dirigenti di palazzo, mentre passa a maggioranza (8 favorevoli e 3 contrari) l’articolo che prevede il passaggio da 15 a 60 giorni per la ratifica della variazione di bilancio. Unanimità del gruppo anche per quanto riguarda la ratifica dell’accordo per la valorizzazione del centro sportivo Sant’Agata, per il quale è stato chiesto di poter ottenere il dissequestro di determinate aree della struttura di pubblica utilità, destinata ad andare a bando. Unanimtà ricevuta anche per un odg di Filippo Bova per un protocollo Italia-Canada con protagonista la Coldiretti. Dopo l’assegnazione direttamente dal sindaco Giuseppe Falcomatà della delega alla sanità al cosigliere Filippo Bova, il consiglio passa all’analisi del rendiconto di gestione per l’esercizio finanziario 2016. Nino Castorino, delegato al bilancio, riporta la presenza di un bilancio sano, ma fa sapere che “dei 47 milioni annunciati in cassa da Raffa, solo due milioni sono effettivamente liberi e non vincolati. Proveremo a dare priorità ai territori- aggiunge- attraverso incontri con i sindaci.” L’esercizio 2016 con emendamento e la sua immediata esecutività sono, infine, votati all’unaniminatà.

Francesca Vozzo

Facebook Comments
Print Friendly, PDF & Email

Di

CHIUDI
CHIUDI