Gio. Ago 18th, 2022

Giorni caldi per il governatore calabrese Mario Oliverio. L’indagine a carico dell’assessore regionale Carmen Barbalace, accusata di aver favorito, ai tempi in cui era una dipendente dell’assessorato Agricoltura, un indebito finanziamento con fondi europei a vantaggio di un imprenditore agricolo, riporta in primo piano il possibile rimpasto di giunta, atteso da tempo. Dal canto suo la Barbalace ha fatto sapere che non intende dimettersi, bensì chiarire la sua posizione davanti ai magistrati al più presto. Il pressing aumenta. Specie in ricordo di quanto avvenuto solo due anni fa, quando il governatore aveva mandato a casa gli assessori Guccione, Ciconte e De Gaetano in seguito alla loro iscrizione nel registro degli indagati nell’ambito dell’indagine “Erga Omnes”. Intanto il consiglio dovrebbe riunirsi intorno alla prossima settimana. Tuttavia una cosa dovrebbe essere certa: il ruolo di guida del consiglio regionale di Nicola Irto non dovrebbe essere messo in discussione. Al contrario incertezze, invece, vi sarebbero sulle sorti dei due vice presidenti.

ALESSANDRA BEVILACQUA Redazione@TeleMia

Facebook Comments
Print Friendly, PDF & Email

Di

CHIUDI
CHIUDI