Coppa Italia, il Rende fa festa al Ceravolo

429

CATANZARO – RENDE 1-2

CATANZARO (4-3-3): Nordi 5,5; Zanini 5,5; Riggio 5,5, Marchetti 5, Sabato 4,5 (19′ st Imperiale 6); Spighi 5,5, Maita 5,5, Marin 6 (27′ st Benedetti 5) ; Kanis 5,5,  Lukanovic 5, Falcone 5,5 (12′ st Puntoriere 6). A disposizione: Marcantognini, Van Ransbeeck, Cunzi, Gambaretti, Onescu, Pellegrino, Sirri. Allenatore Erra 5,5

RENDE (3-5-2): De Brasi 6; Germinio 6, Coppola 6, Marchio 6; Viteritti 6,5 (12’st Gigliotti 6); Godano 6, Franco 7, Boscaglia 6,5, Savatteri 6 (22′ st Pambianchi 6); Felleca 7 (35′ st Actis Goretta sv) Vivacqua 6,5. A disposizione: Forte, Sanzone, Ricciardo, Rossini, Blaze, Porcaro, Laaribi. Allenatore Trocini 6,5

MARCATORI: 7′ pt Felleca (R),  2′ st Franco rig. (R), 25′ st autorete Marchio (C).

ARBITRO: Mario Cascone di Nocera Inferiore

NOTE: al 39′ st rigore alto di Benedetti. Ammoniti: Marin (C) Germinio (R) Kanis (C). Espulso: Actis Goretta (R) al 45′ st per gomitata ad un avversario. Angoli: 5-1. Recupero: 1’pt ‘ 5’ st. Spettatori 1379.

CATANZARO – Seconda vittoria consecutiva nelle ultime due uscite ufficiali per il Rende e secondo derby stagionale vinto. La squadra di Trocini, dopo aver battuta la Reggina in campionato, in Coppa Italia fa festa al Ceravolo con il Catanzaro, battuto 2-1. Entrambi le formazioni scendono in campo con un evidente turnover.

La vittoria di misura sui giallorossi è frutto di alcuni svarioni difensivi della squadra di Erra ma anche della caparbietà dei ragazzi di Trocini. Gli ospiti infatti passano in vantaggio già al 7′ con Falleca che, superato Sabato, a tu per tu con Nordi batte in dribbling il portiere avversario. Il raddoppio del Rende arriva a inizio ripresa dopo che Marchetti commette fallo in area su Franco. Per l’arbitro Cascone è calcio di rigore e Franco dal dischetto non sbaglia. A questo punto arriva la reazione del Catanzaro. I giallorossi riaprono la partita al 25′ grazie all’autorete di Marchio che nel tentativo di anticipare gli attaccanti catanzaresi fa carambolare sbadatamente la palla in porta. A questo punto i ragazzi di Erra ci credono e al 38′ si presenta loro la grande occasione per pareggiare. Spighi viene atterrato in area e l’arbitro concede calcio di rigore ai padroni di casa ma Benedetti dal dischetto tira alto sopra la traversa. E’ la fine delle speranze del Catanzaro. Il Rende invece, che chide la partita in dieci uomini per l’espulsione di Actis Goretta, festeggia il passaggio al turno successivo di Coppa Italia.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.