Mer. Apr 21st, 2021

Rimonta firmata da Cava, Galli e Basile dopo l’inzuccata di Posillipo. Ma un errore nei cambi potrebbe costare caro ai crotonesi.

Dopo aver vinto nettamente al “Muscolo” contro il Roccella, sarà l’ Isola Capo Rizzuto del tecnico Girolamo Mesiti ad accedere al secondo turno della Coppa Italia dilettanti? L’interrogativo è d’obbligo perché la squadra crotonese potrebbe (Il condizionale è d’obbligo) essere eliminata ugualmente se il Roccella presenterà entro i termini, un ricorso per via di un errore commesso dagli ospiti nella ripresa nelle sostituzioni (le cinque sostituzioni sono state infatti compiute in più di tre sessioni, contro il regolamento). In caso quindi, di ricorso e vittoria a tavolino sarà il Roccella a superare il turno e a sfidare domenica prossima in trasferta la Palmese. L’Isola Capo Rizzuto ha comunque ampiamente meritato di vincere la gara. Gli ospiti, infatti, oltre a mettere in mostra alcune ottime individualità (Galli su tutti, ma bravi anche Cava, Scuteri, Di Maira e Montagnani), sono riusciti, col gioco e sfruttando al massimo alcuni errori dei padroni di casa, a ribaltare il risultato nella prima frazione di gioco, a controllare la gara per gran parte della ripresa e a piazzare al momento giusto il colpo del definitivo ko. Discorso diverso per il Roccella del trainer Mimmo Giampà, Dopo un ottimo inizio di gara e il gol messo a segno da Posillipo, i padroni di casa, in virtù anche della rete del pareggio beccata a seguito di un fallo laterale sbagliato, di una posizione in campo non corretta di alcuni giocatori e di una disattenzione del portiere roccellese Jusufi sul tiro dalla lunga distanza di Cava, si sono pian piano spenti anche se i pimpanti Pagano e Manfrellotti sono riusciti, verso la fine del primo tempo, a creare almeno un paio di occasioni da rete. Rispetto, insomma, al primo tempo disputato giovedì scorso nell’amichevole contro il Crotone, il Roccella ieri, anche se privo di Yeboah e Kean, ha fatto abbondantemente un passo indietro.

Dopo una trasversa colpita da Galli a quattro minuti dal fischio iniziale, era stato il Roccella a portarsi in vantaggio con un preciso colpo di testa di Posillipo. Di seguito sono stati ancora i padroni di casa a sfiorare con Pagano e Tassone il raddoppio (tiri di entrambi di poco fuori). Al minuto 22 il pareggio degli ospiti: pallone perso banalmente dal Roccella a poca distanza dalla propria area di rigore e bordata vincente, dai 22 metri, di Cava col portiere di casa Jusufi poco reattivo. Dopo una traversa colpita da Manfrellotti alla mezz’ora, è stata l’Isola Capo Rizzuto a raddoppiare con Galli lesto a soffiare il tempo e lo spazio di campo a Sorgiovanni e Pagano e a trafiggere con un preciso tocco il portiere del Roccella. Prima del riposo padroni di casa vicini al pari con due colpi di testa di Sorgiovanni e Posillipo. Nella ripresa, con la gara scaduta di toni di ritmo, ospiti dapprima vicini al tris con il solito Galli e poi in rete (altra disattenzione difensiva dei padroni di casa) col nuovo entrato Basile.

(fonte gazzetta del sud)

 

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.