Lun. Apr 19th, 2021

Nuovi elementi emergerebbero dall’indagine ‘Mandamento Jonico’. Questa volta i dettagli portati alla luce riguarderebbero l’Ostello della gioventù di Locri . Stando alle carte dell’inchiesta per la sua realizzazione la famiglia Cataldo avrebbe ottenuto una tangente pari a circa il 5% della somma complessiva dei lavori. Tali risvolti emergerebbero da una conversazione intercettata nella quale si rivela il retroscena ed il ruolo della famiglia Cataldo nella costruzione dell’edificio. L’operazione ‘Mandamento Jonico’ definita colossale, fu eseguita dai Carabinieri. Oltre mille i militari impegnati: uomini del ROS, del Comando Provinciale di Reggio, del Battaglione Calabria e degli Squadroni dei Cacciatori non solo della nostra regione, ma anche di Sicilia e Sardegna giunti nella Locride in quantità massicce per poter imbastire uno dei blitz più vasti nella storia della lotta alla ‘ndrangheta. Sono stati fermati capi e gregari delle “Locali” di ‘ndrangheta di Africo, Ardore, Bianco, Bova, Bovalino, Careri, Condofuri, Ferruzzano, Locri, Melito, Natile di Careri, Portigliola, Palizzi, Platì, Roghudi, San Lorenzo, San Luca e Sant’Ilario; tutte locali rientranti nel cosiddetto “Mandamento Jonico” da cui prende il nome la maxi operazione.

ALESSANDRA Redazione@telemia

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.