Mer. Apr 14th, 2021

Continuano ad essere calpestati i livelli essenziali di assistenza all’Ospedale di Locri. Ancora una volta nell’occhio del ciclone finisce il reparto di Ortopedia rimasto anche ieri a corto di personale. Solo pochi giorni fa il dipartimento era rimasto inattivo per due giorni perché senza medici in servizio. Il direttore del Dipartimento ortopedico interaziendale Gaetano Topa, infatti, si era visto costretto a dare disposizioni affinché tutti i ricoveri di pazienti bisognosi di cure ortopediche venissero dirottati verso gli altri ospedali dell’Asp reggina, Polistena e Melito, o verso gli Ospedali Riuniti, della Città Metropolitana. Una situazione allarmante, precaria e assolutamente bisognasa di provvedimenti urgenti. Ieri mattina in reparto la Federazione Sindacati Indipendenti ha organizzato un partecipato sit- in di protesta contro il dilagante stato di abbandono vissuto dal nosocomio. Secondo la segretaria provinciale della FSI i vertici dell’Asp non hanno ben compreso la gravità della situazione continuando ad operare nella totale inefficienza organizzativa. “Servono risposto immediate e concrete ” ha rimarcato la Barbuto che ha nuovamente invitato il Direttore generale dell’Azienda a sbloccare il turn over al fine di mettere definitivamente la parola fine al grave caos in cui da tempo l’Asp di Reggio Calabria si trova.

ALESSANDRA BEVILACQUA Redazione@telemia

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.