Mer. Apr 21st, 2021

Previsioni Meteo, anticiclone africano alla riscossa: previsti picchi intorno ai +35/+38°C, ma poi attenzione al primo guasto atlantico incisivo

Il break atlantico che ha interessato l’Italia nel fine settimana, determinando un deciso crollo delle temperature anche di 10-16°C e qualche temporale anche intenso sulle Adriatiche, dopo la fase di caldo record che ci ha interessati, facendo crollare da Nord a Sud i record come birilli, l’anticiclone africano sta nuovamente per mettere radici sul Mediterraneo compresa la nostra Penisola, e sarà questo il segno di un nuovo cambio di circolazione, che ci proietterà verso un Ferragosto dal sapore decisamente estivo. Le temperature dopo il 15 subiranno un forte aumento, raggiungendo punte oltre i 35 gradi tra basso Veneto, Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Lazio, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria ionica, Sardegna e Sicilia orientale. Il clou infatti sarà tra Mercoledì e Giovedì, quando potranno tornare picchi superiori ai 35°C, essendo previsto l’ingresso dell’isoterma dei +20°C in quota. Da premettere che sarà un’ondata di caldo moderata e senza troppi eccessi: le temperature saliranno ben sopra la norma, ma raggiungeranno degli estremi di certo non paragonabili a quelli misurati fino ad alcuni giorni fa, che hanno frantumato in molte zone dei record storici. il Nord Italia invece resterà ai margini di questo nuovo prefrontale caldo, con i cavi d’onda che già dal 16 Agosto faranno da miccia per l’esplosione di fenomeni temporaleschi, fenomeni che tenderanno a sconfinare fin verso le pianure. Un peggioramento meteo ben più incisivo potrebbe però sopraggiungere a cavallo fra Venerdì 18 e Sabato 19 agosto, con forti temporali ed aria fresca che potrebbero essere in grado nuovamente di sfondare sull’intero Stivale. Un’ipotesi che richiede attenzione e conferme in quanto il modello americano Gfs vede un’entrata decisa ed in modo intenso con la formazione di un minimo depressionario, che successivamente sembra transitare verso est con la possibilità eventualmente di temporali su buona parte dei settori italiani con un brusco crollo delle temperature, nel caso in cui la goccia possa diventare semi-stazionaria con un coinvolgimento più netto dell’Italia. Il modello europeo Reading però, sembra un po’ meno propenso, infatti sembrerebbe chiudere la porta anche all’aria fresca specie al Centro Sud, tranne al Nord che in ogni caso potrebbe essere coinvolto sempre dai cavi d’onda portatori di fenomeni temporaleschi. Ci sono comunque ancora margini di incertezza, la traiettoria è da definire e da ciò potrebbero derivare delle forti modifiche al trend che vedrebbe il possibile coinvolgimento di molte regioni d’Italia. Ci aggiorneremo nei prossimi editoriali, non resta che augurare a tutti i lettori un buon Ferragosto, all’insegna della stabilità da Nord a Sud.

(fonte strettoweb)

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.