ROCCELLA JAZZ FESTIVAL: STASERA IL GRAN FINALE

373

E’ stata la Med Free Orkestra ad infiammare gli animi ieri al Roccella Jazz Festival, giunto alla XXXVII edizione. In compagnia della orchestra alla tastiera Sade Mangiaracina, talentuosa interprete e compositrice che vanta grandi collaborazioni tra cui Frabrizio Bosso, Simona Molinari, Simone Cristicchi, Marco Mengoni, Massimo Moriconi, Giovanni Tommaso. E’ stata in tour nei più importanti teatri e festival italiani come l’Umbria Jazz, Auditorium Parco della Musica, al Blue Note di Milano e di New York, al Teatro Estrada di Mosca, al palazzo Bulgari di Tokyo, al Festival del cinema a Cannes. La Med Free Orkestra è un ensemble di musicisti proveniente da mezzo mondo con un sound potente e riconoscibile nei live che ha fatto ballare gli amanti del genere presenti a Roccella Jonica per assistere al concerto unico e coinvolgente. Le tematiche trattate nel live del gruppo musicale, tra i più gettonati del settore, sono stati lavoro, donna, migrazione, scuola. Insomma, in perfetta linea con il filo conduttore della manifestazione roccellese. Con trombe, fisarmonica e kora la Med Free Orkestra ha portato colori e suoni dal sapore del Mediterraneo, con incursioni in inglese, nei dialetti del Sud Italia, ma anche in portoghese e in senegalese nella cittadina Jonica. Questa sera gran finale con un trittico da non perdere: l’Inside Jazz Quartet di Tracanna, Zanchi, Colombo e Bradascio, il quartetto Coj & Second Time guidato da Claudio Cojaniz, infine la prima europea, davvero attesa, di Jonathan Finlayson & Sicilian Defense, il giovane ma già quotatissimo trombettista californiano.

ALESSANDRA BEVILACQUA| redazione@telemia.it

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.