SAN LUCA: RINVENUTA PIANTAGIONE DI CANAPA, ESTIRPATE 400 PIANTE

577

I Carabinieri della Stazione di San Luca, unitamente ai colleghi dello Squadrone Eliportato Cacciatori “Calabria” hanno rinvenuto, nelle aree demaniali sita in località “Vorea”, una piazzola adibita a coltivazione di canapa indiana con 400 piante interamente estirpate, ben occultate tra la fitta vegetazione e diversi sacchi di cartoni colmi di infiorescenze di cannabis per un peso complessivo di circa 25 Kg. Successivamente, gli operanti, previa campionatura, hanno distrutto tutto il materiale rinvenuto come disposto dall’A.G.

 

Le operazione legate alla ricerca e al rinvenimento di piantagioni in zona aspromontana s’inseriscono nel piano di controllo straordinario del territorio disposto dal Gruppo Carabinieri di Locri per il periodo estivo, che si avvale anche del contributo dei Carabinieri del 4° Reggimento a Cavallo ed è finalizzato principalmente al pattugliamento a largo raggio delle aree rurali e montane difficili da raggiungere.

 

Sono stati altresì allestiti numerosi posti di controllo alla circolazione stradale per una capillare vigilanza sulle tante persone/auto in movimento. In tale ottica è stata prestata la massima attenzione:

  • nei luoghi di maggiore afflusso turistico;
  • nei lungomare delle località balneari.

All’esito dei mirati servizi:

  • i Carabinieri del N.O.RM. – Aliquota Radiomobile della Compagnia di Locri hanno denunciato un giovane, diciottenne, per guida in stato di ebrezza alcolica e con dei valori tossicologici da cannabinoidi superiori ai limiti consentiti dalla legge. L’autovettura in uso è stata sottoposta a fermo amministrativo e la patente del conducente ritirata.

 

 

 

 

 

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.