Gio. Apr 15th, 2021

Positive indicazioni dall’amichevole con il Crotone. In campionato il tecnico ritiene alla portata il traguardo della salvezza.

Al di là del risultato finale (8-0) che potrebbe, a chi chiaramente non ha visto la partita, far pensare tutt’altra cosa e chissà quale dominio assoluto in tutti i novanta minuti di gioco da parte degli ospiti, contro il Crotone, nell’amichevole di giovedì scorso al “Muscolo”, il Roccella di Mimmo Giampà è piaciuto per le mole di gioco espressa e per l’autorevolezza di alcuni atleti schierati nel primo tempo in campo dal mister amaranto.

Nella prima frazione di gioco che si è conclusa col risultato di 0-0, infatti, la squadra di Giampà ha retto benissimo l’urto contro la più quotata formazione calabrese, mettendo in mostra ottime trame di gioco, personalità nelle zone nevralgiche del campo e alcune eccellenti individualità (su tutti Yeboah, Manfrellotti, Voltasio, Commisso e Chiochia, tutti atleti, questi, come tanti altri, portati a Roccela personalmente dal tecnico Giampà).

Il crollo poi è si materializzato nella ripresa allorquando Giampà ha cambiato tutti gli undici titolari, inserendo un manipoli di giovani di belle speranze ma ancora non pronti a reggere l’urto di certe sfide e contro avversari quotati, scaltri e forti tecnicamente. Sula base, quindi, di quanto visto nelle ultime due impegnative amichevoli contro Reggina e Crotone, tranne un gruppetto delle cosiddette seconde linee non apparso un granchè, il Roccella si è dimostrato abbastanza pronto e consapevole di poter disputare un buon campionato di Serie D il cui inizio è fissato per il prossimo 3 settembre.

Per evitare problemi di qualsiasi genere è chiaro che il Roccella del presidente Maurizio Misiti in questi ultimi giorni di mercato dovrà accaparrarsi, per quanto riguarda la panchina, almeno altri 2-3 giocatori affidabili. “Al di là del risultato finale – ha dichiarato il tecnico del Roccella, Giampà – sono più che soddisfatto della prova offerta dalla mia squadra. In particolare nel primo tempo siamo riusciti, con personalità e giocando sempre il pallone con intelligenza, a tenere testa al Crotone in tutte le zone del campo, creando anche più di un pericolo dalle parti di Cordaz. Siamo, quindi, nelle condizioni, a mio giudizio, di ben figurare nel campionato di Serie D e di poter conquistare la salvezza. Ora ci concentriamo per domenica prossima in vista dell’esordio stagionale nel torneo di Coppa Italia: l’obiettivo è battere l’Isola Capo Rizzuto e superare il turno”.

(fonte Gazzetta del Sud)

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.