Lun. Apr 19th, 2021

N. 741 Registro Generale del 04/08/2017

Determina a contrarre ed impegno spesa realizzazione spettacoli pirotecnici Festa di Portosalvo 2017.

Procedura di affidamento mediante RdO sul MePA.

SETTORE 8 – SERVIZI ALLA PERSONA

D E T E R M I N A Z I O N E

IL RESPONSABILE DEL SETTORE

Visto il Testo Unico delle leggi sull’Ordinamento degli Enti Locali, approvato con D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 e successive modificazioni e integrazioni. Visto il Decreto Legislativo 30 marzo 2001, n. 165 recante norme sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze delle Amministrazioni Pubbliche. Visto il regolamento di Organizzazione degli uffici e Servizi dell’Ente. Visto il vigente Regolamento Comunale di Contabilità. Visto il Decreto del Sindaco n. 10 del 26 maggio 2016 di conferimento delle funzioni dirigenziali di Responsabile SETTORE 8 – SERVIZI ALLA PERSONA e di attribuzione della relativa indennità di posizione.

Dato atto che:

 con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 9 del 24 aprile 2017, è stato approvato il “Bilancio di Previsione Finanziaria (BPF) 2017-2019”.

 con Deliberazione della Giunta Comunale n. 203 del 14 giugno 2017 è stato approvato il Piano Esecutivo di Gestione Integrato 2015-2017 Piano Dettagliato degli Obiettivi e Piano della Performance 2017.

 con riferimento alla vigente normativa in materia di anticorruzione e trasparenza (L. n. 190/2012 e d.lgs. n. 33/2013), non esistono situazioni di conflitto d’interesse, limitative o preclusive delle funzioni gestionali inerenti al procedimento oggetto del presente atto determinativo o che potrebbero pregiudicare l’esercizio imparziale delle funzioni del sottoscritto responsabile del procedimento stesso e del sottoscritto responsabile del settore che adotta l’atto finale.

 sulla presente determinazione sono stati resi i pareri di regolarità tecnica e, ove dovuto, di regolarità contabile di cui all’art. 147bis del d.lgs. n. 267/2000 e successive modifiche ed integrazioni e dell’art. 4 del Regolamento comunale sul sistema dei controlli interni. Premesso che è volontà dell’Amministrazione Comunale, nel rispetto delle tradizioni locali consolidatesi negli anni, sostenere e contribuire all’organizzazione e buona riuscita delle iniziative correlate ai festeggiamenti della Santa Patrona nei giorni dedicati ovvero dal 4 al 8 Settembre di ogni anno, sia sotto il profilo economico che sotto il profilo logistico al fine di tutelare e salvaguardare questa manifestazione tradizionale e popolare che appartiene al patrimonio socio-culturale religioso e folcloristico della comunità sidernese; Che tale volontà si esplica nell’organizzazione degli eventi afferenti i festeggiamenti della Santa Patrona gestendo direttamente gli aspetti procedurali ed amministrativi relativi all’acquisizione dei beni e servizi che attengono la realizzazione civile e religiosa della Festa; Considerato che tradizionalmente il programma in onore della festività della Santa Patrona prevede l’esecuzione di uno spettacolo pirotecnico nella serata conclusiva dell’ 8 settembre ed alcuni spettacoli durante le festività religiose; Visto che ogni anno, la festa si caratterizza per la presenza di effetti scenici, pirotecnici e comunque spettacolari, che rendono la manifestazione interessante anche sotto il piano della visibilità e ne aumentano la conoscenza e diffusione promuovendo così anche il flusso turistico;

Visti: – l’art. 192 del D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267, inerente la determinazione a contrattare e le relative procedure; – l’art. 32 comma 2 del D. Lgs. 50/2016 il quale prevede che prima dell’avvio delle procedure di affidamento dei contratti pubblici, le stazioni appaltanti, in conformità ai propri ordinamenti, decretano o determinano di contrarre, individuando gli elementi essenziali del contratto e i criteri di selezione degli operatori economici e delle offerte; – l’art. 7 comma 2 del D.L. 52/2012 convertito in L. 94/2012 il quale impone il ricorso al mercato elettronico della pubblica amministrazione (MEPA) ovvero ad altri mercati elettronici istituiti ai sensi dell’art. 328 del D.P.R. n. 207/2010 per gli acquisti di beni e servizi sotto soglia comunitaria;

Dato atto che nel caso di specie, trattandosi di affidamento di importo inferiore ai 40.000 euro, trova applicazione quanto prevede l’articolo 37, comma 1, del d.lgs 50/2016, ai sensi del quale “ Le stazioni appaltanti, fermi restando gli obblighi di utilizzo di strumenti di acquisto e di negoziazione, anche telematici, previsti dalle vigenti disposizioni in materia di contenimento della spesa, possono procedere direttamente e autonomamente all’acquisizione di forniture e servizi di importo inferiore a 40.000 euro e di lavori di importo inferiore a 150.000 euro, nonché attraverso l’effettuazione di ordini a valere su strumenti di acquisto messi a disposizione dalle centrali di committenza”; Considerato che per la selezione del contraente si ritiene di ricorrere a procedura telematica di acquisto tramite confronto concorrenziale a “Richiesta d’Offerta (RDO) nell’ambito del MePA fra almeno 5 operatori abilitati per il servizio di che trattasi; Rilevato che i principi enunciati dall’articolo 30 del d.lgs 50/2016 sono integralmente garantiti e rispettati mediante il ricorso al MePa gestito dalla Consip, in quanto l’apertura iniziale del mercato è assicurata dall’accreditamento degli operatori economici nel mercato elettronico da parte della Consip, mentre la negoziazione è assicurata dalla selezione dell’offerta mediante la negoziazione avviata attraverso il sistema della Richiesta d’Offerta, inviata agli operatori economici che sono iscritti nella categoria merceologica di interesse; Rilevato che ai sensi dell’articolo 36, comma 6, secondo periodo, del d.lgs 50/2016 “ per lo svolgimento delle procedure di cui al presente articolo le stazioni appaltanti possono procedere attraverso un mercato elettronico che consenta acquisti telematici basati su un sistema che attua procedure di scelta del contraente interamente gestite per via elettronica.

Il Ministero dell’economia e delle finanze, avvalendosi di CONSIP S.p.A., mette a disposizione delle stazioni appaltanti il mercato elettronico delle pubbliche amministrazioni ”, sicchè si può affermare: 1) Il mercato elettronico, propriamente, ai sensi dell’articolo 3, comma 1, lettera bbbb), del d.lgs 50/2016 è uno strumento di acquisto e di negoziazione che consente acquisti telematici per importi inferiori alla soglia di rilievo europeo basati su un sistema che attua procedure di scelta del contraente interamente gestite per via telematica. 2) il comma 6 dell’articolo 36 non chiarisce quali strumenti attuativi del “mercato elettronico” si possono utilizzare, se gli “strumenti di acquisto”, oppure se gli “strumenti di negoziazione”. Sotto la soglia dei 40.000 euro appare dunque possibile anche avvalersi della richiesta d’offerta; Ritenuto, in merito al criterio di gara, di avvalersi del criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa determinata sulla base del miglior rapporto qualità/prezzo, ai sensi dell’art. 95, comma 2 del D.Lgs. n. 50/2016;

Considerato che: – il fine che si intende perseguire è quello della promozione di iniziative per il territorio; – l’oggetto del contratto è la fornitura di spettacoli pirotecnici da realizzare in occasione della Festa Maria S.S. di PortoSalvo (4 – 8 settembre) – l’affidamento del servizio avverrà mediante richiesta di offerta (RdO) sul MEPA con il criterio dell’Offera economicamente più vantaggiosa – il contratto sarà stipulato successivamente all’esito della richiesta di offerta (RdO) sul MEPA – le clausole ritenute essenziali sono quelle riportate nel Capitolato approvato con il presente atto Dato Atto che la ditta aggiudicataria è soggetta – alle regole della tracciabilità dei flussi finanziari di cui all’art. 3 della Legge 13/08/2010 n. 136 e s.m.i.; – all’informativa antimafia di cui all’art. 91 comma 4 del D.Lgs 159/2011; – alla dichiarazione di cui al comma 16-ter dell’art. 53 del Dlgs. 165/2001 e s.m.i; Rilevato che in generale, per tutti i contratti pubblici soggetti all’applicazione del d.lgs 50/2016 il settore competente deve richiedere all’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture, l’attribuzione, tramite il Sistema informativo di monitoraggio della contribuzione (SIMOG), del codice di identificazione del procedimento di selezione del contraente (CIG) e, in particolare in caso di contratti di importi inferiori a 40.000,00 euro, va richiesto il CIG, ma vi è l’esenzione dal pagamento del contributo; Atteso che, in data 15.07.2017 è stato ottenuto dall’ANAC il CIG il cui numero attribuito è Z641F77FD8 Rilevato che la sottoscrizione del presente provvedimento ne attesta la regolarità tecnica; DETERMINA 1. di avviare, in aderenza ai principi di cui al D.Lgs. 50/2016, una procedura mediante richiesta di offerta (RdO) sul MEPA per l’affidamento della prestazione in oggetto alle condizioni indicate Capitolato, allegato al presente provvedimento; 2. di stabilire che il criterio di aggiudicazione è quello dell’offerta economicamente più vantaggiosa individuato sulla base del miglior rapporto qualità/prezzo, ai sensi dell’art. 95 comma 2 del D.Lgs 50/2016 ss.mm.ii, secondo i criteri stabiliti dal capitolato; 3. di approvare gli allegati “capitolato” e “dichiarazioni e obblighi” contenenti ed indicanti le specifiche, le tipologie, le modalità di esecuzione, le condizioni di svolgimento della prestazione e le modalità previste per la formulazione dell’offerta; 4. di stabilire, ai sensi dell’articolo 192 del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, quanto segue: – il fine che si intende perseguire è quello della promozione di iniziative per il territorio; – l’oggetto del contratto è la fornitura di spettacoli pirotecnici da realizzare in occasione della Festa Maria S.S. di PortoSalvo (4 – 8 settembre) – l’affidamento del servizio avverrà mediante richiesta di offerta (RdO) sul MEPA con il criterio dell’Offera economicamente più vantaggiosa – il contratto sarà stipulato successivamente all’esito della richiesta di offerta (RdO) sul MEPA – le clausole ritenute essenziali sono quelle riportate nel Capitolato approvato con il presente atto 5. di dare atto che il valore massimo stimato dell’affidamento in argomento è pari ad € 8.000,00 oltre IVA (ovvero € 8.880,00) e di assumere formale impegno di spesa sul Capitolo 335.14 “Spese per Festa Patronale”; 6. di dare atto che, – l’art. 100 del D.Lgs. n. 159/2011 prevede che “l’ente locale, sciolto ai sensi dell’art. 145 del D.Lgs. n. 267/2000, deve acquisire, nei cinque anni successivi allo scioglimento, l’informativa antimafia precedentemente alla stipula all’approvazione o all’autorizzazione di qualsiasi contratto o subcontratto, avvero precedentemente al rilascio di qualsiasi concessione o erogazione indicata nell’art. 67 indipendentemente dal valore economico degli stessi”; Nel caso di violazione della normativa antimafia e/o anticorruzione, ferme restando le previsioni della normativa antimafia ed i relativi adempimenti, l’Amministrazione, nel pubblico interesse, si riserva di non procedere alla stipulazione del contratto, ovvero di recedere dal contratto anche se la prestazione è in corso di esecuzione, ove venga comunque a conoscenza di elementi o circostanze tali da comportare il venir meno del rapporto fiduciario con la Ditta aggiudicataria; – che il documento DURC sarà recepito in atti al momento dell’individuazione dell’aggiudicatario. 7. di trasmettere il presente atto al Responsabile del Settore 2 “Finanze” per quanto di competenza.

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.