SIDERNO: RINVENUTA PIANTAGIONE CON 500 PIANTE DI CANAPA

717

Nel week-end appena passato sono state eseguite le attività di contrasto alla criminalità organizzata, svolte dai Carabinieri del Gruppo di Locri, attraverso le Compagnie dipendenti  di Roccella Jonica, Locri e Bianco nell’ambito del piano denominato “focus ‘ndrangheta”.

Il rinnovato dispositivo di controllo straordinario del territorio, ha visto l’impiego di numerose pattuglie dell’Arma dei Carabinieri che sono state impiegate in una mirata strategia operativa di aggressione ai sodalizi mafiosi, al fine di contrastare la recrudescenza della fenomenologia criminale. I Carabinieri hanno eseguito controlli, perquisizioni personali e domiciliari unitamente allo Squadrone Eliportato Cacciatori Calabria e al 4° Reggimento Carabinieri a Cavallo nei territori più impervi e difficilmente raggiungibili dell’intera giurisdizione.

 

In particolare:

  • I Carabinieri della Stazione di Locri, unitamente ai colleghi dello Squadrone Eliportato Cacciatori “Calabria”, nel corso di ampi servizi di rastrellamento, hanno rinvenuto, nelle aree demaniali site in località “Ferraro” nell’agro del Comune di Siderno, una piazzola adibita a coltivazione di canapa indiana con 500 piante di altezza superiori a 1,00 mt, particolarmente rigogliose, ben occultate tra la fitta vegetazione ed irrigate attraverso un tubo in pvc lungo 150 mt collegato alla rete idrica pubblica. Successivamente, gli operanti, previa campionatura, hanno sequestrato parte dello stupefacente che verrà inviato presso il I.S. di Messina per gli esami di laboratorio, mentre le rimanenti piante sono state distrutte sul posto come disposto dall’A.G.
Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.