Bovalino (RC): il Sindaco Vincenzo Maesano e la “relazione di inizio mandato”.

536

Si è svolta stamani presso l’Aula Consiliare del Comune di Bovalino (RC) con inizio alle ore 10.30, la Conferenza stampa indetta dal Sindaco,Avv. Vincenzo Maesano, per illustrare alla stampa ed ai cittadini la “Relazione di inizio mandato”, documento previsto dall’art. 4 bis del Decreto Lgs. 6/11/2011 n. 149 recante “Meccanismi sanzionatori e premiali relativi a regioni, province e comuni per descrivere la situazione economico-finanziaria dell’Ente e la misura di indebitamento riscontrata all’inizio del mandato amministrativo avvenuto in data 12 giugno 2017″.

Alla conferenza stampa, aperta anche al pubblico, erano presenti oltre al Sindaco anche i quattro Assessori (Cinzia Cataldo, Maddalena Dattilo, Pasquale Blefari e Filippo Musitano), il Presidente del Consiglio (Laura Sgnambellone) ed i Consiglieri di maggioranza (Vincenzo Sacco ed Annalisa Stranieri) che non hanno voluto far mancare il loro sostegno al Sindaco anche perché i contenuti della relazione trattavano argomenti specifici riguardanti l’ambito del loro mandato istituzionale (unico assente giustificato, il Capogruppo in Consiglio Comunale, il Professore Francesco Sacco, impossibilitato a partecipare per impegni di carattere personale).

La zona riservata al pubblico è stata diligentemente riempita, segno che l’interesse e l’attenzione dei cittadini nei confronti dell’operato di questa Amministrazione in questi primi tre mesi di lavoro è piuttosto alto. In realtà, erano anni che non si assisteva ad una conferenza stampa indetta dal primo cittadino per discutere, insieme a stampa e cittadini, delle principali problematiche del paese. La considerazione unanime che circolava nell’aula era che anche questo è segno di quel cambiamento che l’Amministrazione Maesano stà pian piano mettendo in atto, ed i riscontri sembra che al momento gli diano ragione.

A grandi linee sono state elencate sia le criticità riscontrate all’atto dell’insediamento (e sono tante !), che le attività previste nel medio termine, al fine di risolvere alcune delle principali tematiche che creano maggiore apprensione per l’Ente. Il Sindaco ha ricordato, inoltre, che la Relazione è già pubblicata da diversi giorni sul sito ufficiale del Comune, nella Homepage- Sezione Avvisi e nell’Albo Pretorio Online-Sezione Manifesti. Al termine della sua breve esposizione il primo cittadino ha dato spazio alle domande dei giornalisti e/o dei cittadini, tanti gli argomenti trattati ed in qualche caso anche approfonditi. Si è passati, quindi, dalla richiesta di conoscere quali fossero le criticità principali da affrontare con maggiore urgenza; alla richiesta di sapere quando sarà possibile utilizzare lo stadio “Cartisano” (stadio che ospita le partite interne di calcio dell’ASD Bovalinese) che, come sappiamo, ha subito uno stop giudiziario a causa delle difformità riscontrate in alcuni manufatti tra progettazione ed esecuzione dei lavori, senza trascurare una eventuale operazione di ristrutturazione dell’intero impianto; alla manutenzione del manto stradale e della segnaletica sia orizzontale che verticale, oltre alle strisce pedonali che sono assolutamente necessarie soprattutto in prossimità delle scuole, alla eliminazione definitiva della problematica legata al dilagare della prostituzione che, nonostante l’ordinanza emessa dal Sindaco nello scorso mese di luglio, continua ad essere esercitata in altre zone del paese, alla pulizia delle aree prospicienti le scuole e la riparazione di alcuni locali (bagni in particolare) che da diversi anni versavano in condizioni precarie; al recupero dell’Istituto Commerciale, che al momento rappresenta un vero pericolo pubblico in quanto è nel frattempo divenuto ricettacolo di sporcizia e oggetto di frequentazioni poco raccomandabili; alla necessità di sfruttare al meglio, per fini prettamente culturali ed artistici, le zone di maggior pregio come per esempio il Corso Umberto I e le due piazze poste ai suoi estremi, Villa Comunale da un lato e Piazza Gaetano Ruffo dall’altro, e la contemporanea necessità di disporre di un tecnico adeguatamente preparato che sia capace di gestire le procedure per reperire quei fondi necessari alla realizzazione dei progetti culturali ed artistici identificati; all’idea di continuare o meno ad utilizzare i Social, visto che al momento sembra che si stiano rivelando una carta vincente.

A tutte queste domande il Sindaco ha risposto in maniera chiara ed esaustiva, ed altrettanto hanno fatto gli Assessori al ramo chiamati in causa. Una considerazione finale Maesano l’ha fatta dicendo che la situazione debitoria dell’Ente non la scopriamo oggi ma è sotto gli occhi di tutti, ed è stata minuziosamente descritta nella Relazione proprio per non lasciare nulla di intentato, nel contempo però si è detto molto fiducioso per aver avuto riscontri positivi nei suoi contatti romani, contatti avuti lo scorso mese di luglio presso il Ministero dell’Interno in occasione dell’audizione presso la Commissione Parlamentare Antimafia, al fine di poter procedere, quanto meno, ad una rimodulazione del piano di rientro già presentato da diversi anni e di cui ancora non si conosce l’esito; l’obiettivo è quello di scongiurare l’ipotesi di un eventuale dissesto finanziario dell’Ente che sarebbe una sciagura per tutti.

www.calabriainforma.com

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.