COPPA ITALIA DILETTANTI | IL LOCRI PAREGGIA E PASSA IL TURNO, AFRICO BEFFATO DALLA DIFFERENZA RETI.

357

La sfida del comunale si chiude sullo 0-0. Ospiti in dieci dal 13’ del primo tempo per l’espulsione di Nesci.

Nulla di fatto per il Locri all’esordio in coppa al Comunale. Un pareggio senza gol contro l’Africo che comunque garantisce ai ragazzi di mister Scorrano il passaggio del turno grazie alla migliore differenza reti proprio nei confronti degli ospiti.

L’Africo, quest’anno affidato alle cure dell’ex Alia, imposta una gara gagliarda e riesce a mantenere inviolata la porta, pur avendo giocato per circa un’ora e un quarto con un uomo in meno per l’espulsione rimediata da Nesci dopo 13’.

Gli amaranto hanno naturalmente tenuto il bandolo del gioco praticamente per l’intera gara, ma la tenace difensa avversaria, con Patea su tutti, ha ribattuto colpo su colpo e alla fine il pareggio è il risultato che meglio descriva la partita.

Scorrano ha cambiato alcune pedine, impostando un 4-3-3- con Battista, Dascoli, Varricchio e Ruggiero e Conversi davanti nel tentativo di violare la porta protetta da Zito.

Parte in avanti l’Africo al 6’ con il sedicenne Pelle sulla sinistra e la difesa locrese sventa in angolo, mentre al 13’ reazione inconsulta di Nesci su Carbone e l’attento arbitro Grimaldi sventola il cartellino rosso.

A 16’ cross di Siano e Carbone spiazza di testa, ma il piatto sinistro di Khoris è fuori misura. Lo stesso attaccante supera di testa il portiere dopo un minuto ed un difensore respinge quasi sulla linea.

Alleggerisce dalla distanza Favasuli al 18’ e Galuzzo para facile. Varricchio fa gonfiare la rete al 35’ sugli sviluppi di un calcio d’angolo, ma il fischietto reggino ravvisa un fallo sul portiere e il gol viene annullato. Al 40’ è invece l’Africo a sfiorare la marcatura su calcio a giro di Vallelonga dalla sinistra, con Carbone che conclude alto da pochi passi.

Occasionissima per il Locri al 3’ della ripresa: Dascoli svetta di testa su calcio d’angolo, la sfera finisce a Conversi tutto solo sulla sinistra manda alto un tiro a botta sicura. Bel sinistro a giro di Siano al 16’ e palla di poco fuori, mentre al 24’ Pelle conclude in gol dal limite col sinistro: la bandierina de guardalinee è però alzata per un fuorigioco. A colpo sicuro Carbone su servizio di Libri al 34’, ma il tiro è respinto dal muro ospite. Dall’altra parte l’omonimo capitano dell’Africo calcia violentemente da fermo e sfiora l’incrocio. Si chiude con un tiro fuori di Iervasi su azione d’angolo al 44’ ed un altro tentativo di Pelle nel recupero, ma il sinistro questa volta è schiacciato e va fuori. E da domenica è campionato.

(fonte Gazzetta del sud)

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.