2 Dicembre 2020

COSENZA – PAGANESE 0-2

COSENZA (4-3-3): Perina 5,5; Calamai 5,5 Idda 6 Pascali 5 D’Orazio 5 (1’ st Pinna 6); Mungo 6 Loviso 6 (15’ st Baclet 6) Bruccini 5; Caccavallo 5,5 Mendicino 5 Statella 5 (22’ st Tutino 6). In panchina: Quintiero, Saracco, Palmiero, Pasqualoni, Boniotti, Stranges, Trovato, Liguori, Dermaku. Allenatore: Fontana 5

PAGANESE (4-3-3): Gomis 7; Picone 6,5 Meroni 6,5 (28′ st Dinielli 6) Carini 6,5 Della Corte 6; Bernardini 6 (14’ st Ngamba 6) Carcione 6,5 Baccolo 6; Talamo 7 (41′ st Negro sv) Regolanti 6,5 (14’ st Scarpa 6) Cesaretti 6,5 (28’ st Bensaja 6). In panchina: Marone, Galli, Garofalo, Pavan, Buxton, Tascone. Allenatore: Favo 7

ARBITRO: De Tullio di Bari 6

MARCATORI: 45’ pt Cesaretti (P), 46’ pt Talamo (P)

NOTE: spettatori 2148, nessun ospite. Ammoniti: Statella (C), Idda (C), Picone (P). Angoli: 9-3 per il Cosenza. Recupero: 1‘ pt, 4‘ st

COSENZA – Buio pesto in casa Cosenza e seconda sconfitta consecutiva nel torneo in corso. Al “Marulla” la Paganese supera i rossoblù apparsi poco reattivi e senza una chiara idea di gioco. Cesaretti e Talamo in pochi secondi mandano al tappeto la squadra di Fontana.

Prima partita del torneo per i rossoblù davanti al proprio pubblico. Squalificato Corsi per due giornate: al suo posto Calamai (foto Farina). In avanti spazio al tridente formato da Statella e Caccavallo ai lati a supporto del centrale Mendicino. Si accomoda in panchina il centravanti francese Baclet. Fontana conferma il suo 4-3-3. La Paganese propone stesso modulo degli avversari. In difesa dal primo minuto l’ex Meroni.

POSSESSO PALLA INZIALE. POI DUE RETI DELLA PAGANESE IN 60 SECONDI

Il primo tiro della gara lo realizza Mendicino al minuto 3: la palla termina sopra la traversa. I rossoblù creano diverse occasioni sfruttando le fasce mentre gli ospiti cercano di ripartire in contropiede. Incursione del Cosenza al 20’. Mungo recupera la sfera e serve il compagno Caccavallo. Scambio nello stretto tra il calciatore napoletano e D’Orazio: il difensore tira ma colpisce la palla debolmente.

La squadra del tecnico Favo si posiziona con un 4-5-1 in fase di non possesso con Regolanti unica punta. Al 26’ Bruccini dai 30 metri non inquadra la porta dell’estremo difensore Gomis. Mendicino si divora l’occasione del vantaggio al minuto 31. Il centravanti fa fuori due avversari in velocità ma si allarga troppo e manda la sfera alta. Al 40’ Caccavallo ci prova centralmente ma Gomis blocca senza problemi. Sul finire della prima frazione di gioco la Paganese passa in vantaggio. Il centravanti Cesaretti di piatto supera Perina. Dopo 60 secondi Talamo in contropiede trafigge il portiere: il “Marulla” è sotto shock.

TUTTI ALL’ATTACCO IN CASA COSENZA MA LA PALLA NON ENTRA

Cambio immediato per il Cosenza: esce D’Orazio ed entra Pinna. Il calciatore sardo si posiziona in difesa a sinistra: si resta fermi al 4-3-3. Il portiere si supera al 3’ con un tiro ravvicinato di Mendicino sul quale Gomis si oppone di forza. I silani sfiorano la rete con Bruccini che al 12’ colpisce il palo. Il Cosenza si gioca la carta Baclet che entra al posto di Loviso. Fontana si gioca il tutto per tutto e opta per un 4-2-4 con Mungo e Bruccini a centrocampo. Favo invece si copre facendo entrare Scarpa e Ngamba al posto di Regolanti e Bernardini. Al minuto 22 Statella esce per fare spazio a Tutino.

Il nuovo entrato Tutino di punta prova la realizzazione ma Gomis si supera. Il portiere della Paganese dice ancora no al Cosenza con un tiro ravvicinato di Mendicino. Al minuto 38 Picone calcia dal lato ma la palla termina dalla parte esterna della rete. Caccavallo si invola ma Gomis è ancora una volta decisivo. Nel finale i campani gestiscono al meglio portando a casa una vittoria importante.

Facebook Comments

Di

CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.