4 Dicembre 2020

CROTONE – INTER 0-2

CROTONE (4-4-2): Cordaz; Sampirisi Ajeti (22′ st Cabrera) Ceccherini (40′ st Tumminello) Martella; Rohden (28′ st Faraoni) Barberis Mandragora Stoian; Tonev Budimir. In panchina: Crociati, Festa, Izco, Kragl, Pavlovic, Romero, Simic, Trotta, Viscovo. Allenatore: Nicola

INTER (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio (41′ st Ranocchia) Skriniar Miranda Dalbert (20′ st Nagatomo); Gagliardini (11′ st Vecino) Borja Valero; Candreva J. Mario Perisic; Icardi. In panchina: Berni, Brozovic, Eder, Karamoh, Padelli, Pinamonti, Vanheusden. Allenatore: Spalletti

ARBITRO: Banti di Livorno

MARCATORI: 38′ st Skriniar (I), 48′ st Perisic (I)

NOTE: spettatori 15 mila. Ammoniti: Miranda (I), Cordaz (C), Candreva (I). Angoli: 7-5 per il Crotone. Recupero: 1′ pt, 7′ st

CROTONE – Vittoria in trasferta per l’Inter che, soltanto nel finale, batte un buon Crotone. Nel giro di dieci minuti decidono l’incontro le reti di Skriniar e quella di Perisic a tempo quasi scaduto. Il Crotone regge bene le folate offensive degli avversari ma deve arrendersi alle giocate di fine gara dei calciatori nerazzurri.

Il Crotone si schiera con il 4-4-2 mantenendo in avanti la coppia Tonev-Budimir. Sponda Inter spazio al consolidato 4-2-3-1 dell’allenatore Spalletti. Unica punta Icardi dietro il tridente composto da Candreva e Perisic ai lati a supporto del centrale Joao Mario. Un calciatore non disponibile per parte. In casa pitagorica non è della partita Nalini. Per l’Inter, invece, Cancelo è fermo causa infortunio al ginocchio (foto pagina Facebook dell’Inter). 

IL CROTONE CHIUDE GLI SPAZI, L’INTER CI PROVA DALLA DISTANZA

La partita parte con l’Inter che prova ad imbastire l’azione offensiva sfruttando la prolungata circolazione della sfera. Il Crotone attende l’avversario e scruta il momento giusto per attaccare. Al minuto 9 i pitagorici si rendono pericolosi con Tonev che fa fuori due avversari e si crea lo spazio per calciare: Handanovic si oppone stendendosi verso l’angolo basso della porta. Dopo 240 secondi l’Inter esce allo scoperto e lo fa con Perisic. Il calciatore croato impegna un attento Cordaz che para centralmente.

Sull’azione successiva, sponda opposta, il Crotone tenta la giocata dalla distanza con Budimir ma Handanovic è pronto e devia in angolo. L’attaccante rossoblù cerca la via della rete al 27′ ma la conclusione trova la deviazione di un avversario in corner. Il Crotone cerca di spingere, davanti al proprio pubblico, sfiorando la marcatura al minuto 42. Martella si coordina e lascia partire un tiro potente che, però, sfiora di poco il palo alla destra dell’estremo difensore interista. Si chiude senza reti la prima frazione di gioco.

L’INTER FA DUE VOLTE CENTRO NEI MINUTI FINALI

La ripresa parte subito con Budimir che si divora una clamorosa occasione davanti al portiere. Aggancio con la sfera in bello stile ma conclusione da dimenticare grazie all’intervento del portiere dell’Inter. Il Crotone sfiora il vantaggio al minuto 24 con un colpo di testa del centravanti Budimir sul quale, ancora una volta, Handanovic si oppone facendogli cambiare la direzione tanto sperata dai rossoblù. L’Inter non demorde e con Borja Valero sfiora la traversa al 27′.

La squadra nerazzurra accelera la manovra con i nuovi ingressi e al minuto 38 passa in vantaggio. Skriniar è abile nel farsi trovare al posto giusto, nel momento più opportuno, e grazie ad un rimbalzo fortuito fa terminare la sfera vicino all’angolo basso del secondo palo di Cordaz. Mister Nicola si gioca la carta Tumminello nel finale, togliendo il difensore Ceccherini, ma l’Inter non molla la presa e chiude i giochi al 48′ con Perisic.

Facebook Comments

Di

CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.