4 Dicembre 2020

Le immagini che vedete si riferiscono, ad uno dei tratti più belli e selvaggi della spiaggia sulla costa jonica calabrese. Si tratta della località Castelvetere, nella periferia sud del comune di Caulonia. Un tratto di spiaggia attraversato dalla pista ciclabile, inaugurata solo un paio di anni fa’, che collega a quella lunghissima di Roccella Jonica. Un posto che dovrebbe essere sotto gli occhi di turisti e vacanzieri che decidono di attraversarlo in bici o addirittura a piedi. Lo spettacolo visivo del liquame nero e l’odore di fogna rende il posto impercorribile. Non servirebbero le analisi dell’Arpacal per capire che si tratti di fogna a cielo aperto. Abbiamo deciso di parlarne ora, che non siamo in alta stagione balneare, per evitare danni ulteriori. Ma è da ora che ci aspettiamo provvedimenti, senza aspettare il prossimo anno, per poi lamentarci che il mare è inquinato. Probabilmente si tratterà di qualche mancato collettamento o di agglomerati urbani che non sono collegati alla rete fognaria, fatto sta che il tutto avviene nella più completa indifferenza delle istituzioni preposte a vigilare. Ci auguriamo che dopo la nostra video denuncia si prendano seri provvedimenti, altrimenti continueremo fino alla prossima stagione ad aggiornarvi.  Il mare, ne siamo convinti, si rispetta sempre, anche lontano lontano dai mesi “caldi”,  solo così si trasformerà in una grande e straordinaria risorsa.

Giuseppe Mazzaferro | redazione@telemia.it

 

Facebook Comments

Di

CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.