Il governatore Oliverio incontra Carlo annuzzi

349

Ho provato una grande emozione nel poter abbracciare Carlo Iannuzzi.
Vederlo davanti a me sorridente, positivo e con tanta voglia di vivere, insieme alla sua mamma, mi ha riempito di gioia. Ha saputo della mia presenza a Locri ed ha voluto venire ad incontrarmi. La vicenda di Carlo la ricordiamo bene: a Buenos Aires per lavoro, aggredito da ignoti rapinatori e ridotto in fin di vita fu ricoverato in ospedale. Ho seguito, in quelle drammatiche giornate, tutte le delicate fasi, dall’intervento al recupero, attraverso l’ambasciata italiana e in stretto contatto con la mamma accorsa in Argentina, per non farli mai sentire soli. La brutta storia che lo ha visto in fin di vita a Buenos Aires è ormai alle spalle. La forza di Carlo Iannuzzi e della sua famiglia sono un esempio di tenacia e determinazione a non lasciarsi sopraffare dal male che purtroppo affligge l’animo umano. La risposta migliore resta sempre l’intelligenza del bene. A lui vanno i miei più affettuosi auguri.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.