Sab. Apr 17th, 2021

Venerdì 22 settembre, alle ore 10:30, l’arch. Laura Galimberti, coordinatrice della Struttura di Missione per la Riqualificazione dell’Edilizia Scolastica, interverrà all’inaugurazione della scuola per l’infanzia “Virgilio” di Locri.
L’opera, il cui costo totale ammonta a 1 milione settecentomila euro, è stata co finanziata per 800 mila euro dalla linea di finanziamento Governativa Mutui Bei  ( mutui trentennali che le Regioni hanno acceso con la Banca Europea per gli Inv
estimenti a TOTALE CARICO DELLO STATO: le rate e l’ammortamento del Mutuo non impattano sulle casse Comunali o Provinciali). Locri è uno dei 1.215 interventi realizzati a livello nazionale dalla prima annualità dei Mutui Bei ( 905 milioni di euro). *

Dichiarazione di Laura Galimberti, coordinatrice della Struttura di Missione della Presidenza del Consiglio dei Ministri per la riqualificazione dell’edilizia scolastica.
“La nuova scuola dell’infanzia di Locri rappresenta il frutto della collaborazione tra Stato e Amministrazioni locali. Il buon lavoro del Sindaco di Locri e del la squadra da lui guidata è innegabile: in meno di un anno è stata realizzata un
a scuola moderna, sicura, dall’architettura innovativa. Come Governo crediamo molto nella riqualificazione del patrimonio immobiliare scolastico attraverso la costruzione di nuove scuole: in questa direzione vanno i fondi governativi come il Decreto Mutui Bei, che ha permesso di realizzare per la prima annualità oltre  mille interventi, tra cui il nuovo polo dell’infanzia di Locri”.

Dettagli sull’intervento:

Demolita la vecchia scuola, la struttura è stata realizzata in soli 200 giorni,  e permetterà così l’avvio delle lezioni per il nuovo anno scolastico già all’interno dei nuovi locali. E’ realizzata secondo tecniche innovative antisismiche e con i migliori standarddi efficientamento energetico, che possono farla ritenere unica in tutto il Mezzogiorno d’Italia, ricorrendo a fonti energetiche rinnovabili, nonché quelli diacqua potabile (impianti integrati e riutilizzo delle risorse opportunamente depurate). E’ costruita in legno e questo permette, oltre ad un aspetto caldo e familiare, massima sicurezza per gli occupanti, soprattutto in presenza di eventi sismici. Il nuovo Polo Scolastico dell’Infanzia “Virgilio” raggruppa tutte le attuali 8 sezioni comunali in un unico centro scolastico, sito in una zona centrale della ittà, in un’area che grazie alla presenza della scuola, subirà un graduale processo di riqualificazione, al fine di costituire un continuum nel tessuto sociale  nei servizi dell’infanzia. La scuola può ospitare fino a 225 alunni in 9 sezionida massimo 25 alunni ciascuna.  La realizzazione prevede un risparmio annuo di €82.343 sulle casse comunali, dettati da pagamento affitti e manutenzioni ordinaria e straordinaria dei locali. Il costo di uso della nuova struttura non solo prevede una spesa annua di €17.500 per costi di manutenzione, ma gli stessi sono abbattuti per i primi dieci anni, generando ulteriore risparmio.

* L’operazione “MutuiBEI” prevede mutui trentennali a totale carico dello Stato  che le Regioni hanno stipulato – tramite Cassa Deposito e Prestiti – con la Banca europea per gli investimenti (Bei) e altri istituti di credito. Sono stati stanziati per la programmazione 205-2017 905 milioni di euro – che non impattano sul Patto di stabilità interno – per finanziare opere di riqualificazione e messa in sicurezza delle scuole. Ma anche per la realizzazione di nuovi  edifici scolastici.
L’operazione si è avviata con il decreto interministeriale 23 gennaio 2015 (pubblicato in G.U. n. 51 del 03/03/2015) a firma MIUR, MEF e MIT, dando attuazione così all’articolo 10 del D.L. n.104/2013. Il decreto interministeriale ha stabilito le linee guida per la redazione della programmazione triennale nazionale in materia di edilizia scolastica: ogni Regione, recependo le linee guida indicate nel decreto ha avviato la propria specifica programmazione. Con decreto ministeriale del 16 marzo 2015 il MIUR ha ripartito il contributo acarico dello Stato che le Regioni hanno potuto utilizzare per sottoscrivere mutui con la Banca europea degli investimenti.Con decreto ministeriale del 29 maggio 2015 il MIUR ha ufficializzato l’esito delle programmazioni regionali, unificando la programmazione a livello nazionale. I piani regionali sono soggetti a conferma circa l’attualità degli interventi inseriti per gli anni 2016 e 2017 ovvero ad un aggiornamento, come previsto dall’articolo 1, comma 160 della L. 107/2015. Entro il 31 marzo 2016, (poi prorogato fino al 15 aprile 2016) le Regioni hanno infatti provveduto ad aggiornare i rispettivi piani. Per il 2017 il termine per la conferma dell’attualità degli interventi è quello del 31 marzo 2017.
La BEI, la Presidenza del Consiglio dei Ministri e il MIUR hanno firmato un protocollo d’intesa in data 29 luglio 2015, impegnandosi sulle modalità di monitoraggio e di rendicontazione degli investimenti.

Per ulteriori info: http://italiasi
cura.governo.it/site/home/scuole/faq/decreto-mutui.html

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.