Locride (Rc): Classifica estate 2017: svetta Gioiosa J. Si difendono bene Roccella e Gerace. Siderno arranca

879

Ecco la nostra classifica dell’estate 2017.

Il 2017 ha registrato un’impennata di presenze nel nostro territorio . E’ stata una stagione molto bella dal punto di vista climatico con sole e temperature elevate. Il mare tutto sommato si è presentato in condizioni accettabili nonostante una prima decade di luglio che non lasciava presagire a nulla di buono soprattutto per gli impianti di depurazione e per la raccolta dei rifiuti . Sono stati organizzati centinaia di eventi spesso non raccordati tra di loro con la conseguenza che ancora una volta si spendono tante risorse con obiettivi che potrebbero essere sicuramente più ambiziosi. Ma ecco la classifica di ecodellalocride.it :

PRIMO POSTO : Gioiosa Jonica
Si conferma cittadina tra le più animate del territorio con il suo bellissimo borgo storico. Tantissime le manifestazioni organizzate dalla Proloco, dalla locale Consulta e dall’Amministrazione comunale guidata dal Sindaco Fuda anche se le stesse, in larga parte, sono risultate tutte concentrate dopo la metà  del mese d’agosto. “Gustando il Borgo”, “la Sagra del Pezzo Duro”, il “Percorso al Castello”, “i Tamburi di San Rocco” e le numerosissime iniziative culturali (oltre che la tradizionale festa di San Rocco con il suo antico ballo votivo (nella foto) anche quest’anno, hanno garantito la  presenza di migliaia di visitatori.  

Voto: 9+

SECONDO POSTO : Roccella Jonica

Ancora una grande stagione per la capitale  turistica della Locride. Un calendario del Festival Jazz con una media artistica al di sotto degli altri anni. Bene le feste che hanno ravvivato il restaurato Castello dei Carafa e benissimo la notte Bianca di ferragosto che ha registrato un incremento delle presenze. Bene anche il Roccella fitwalking che continua a ravvivare l’estate con la fresca partecipazione di tanti appassionati. E poi tante presentazioni di libri, riscoperta delle tradizioni marinare, il primo concerto di Cosimo Papandrea sul lungomare organizzato dalla Proloco ed ancora la Festa della Madonna delle Grazie e numerosi altri appuntamenti teatrali e musicali . E poi la sera conclusione sulla banchina del Porto con la pizza al metro e la visione del suggestivo spettacolo delle barche ancorate al porto. 
Voto: 9

TERZO POSTO : GERACE 

E’ indubbiamente il fiore all’occhiello della Locride, uno dei borghi d’Italia appena entrato nel circuito dei “Borghi della Salute” ed a cui il neo Sindaco Giuseppe Pezzimenti e l’intera amministrazione comunale stanno cercando di ridare un’anima e lo smalto di sempre nonostante i ritardi accumulati sul ripristino della rete viaria causate dalle frane invernali , da parte della Città Metropolitana. E’ tornato in grande spolvero il “Borgo Incantato”, evento di punta dell’estate geracese con dei bravissimi artisti di strada,  cui sono seguite altre partecipate manifestazioni tra cui ci piace ricordare “La Notte Romantica”, “La Notte dei Sogni in un luogo da Sogno”, “la Notte di San Lorenzo” . A questo si aggiunga l’apertura di tutte le Chiese e la partecipata festa dei Santi Patroni con il grande concerto degli “Etnosound”, apprezzatissimo dal pubblico. 

Voto: 9 –

QUARTO POSTO : LOCRI

Ha continuato nel trend degli altri anni puntando tutto su alcuni storici locali  per animare le  nottate estive . Meta preferita dai giovani per la vitalità che continua ad esprimere e per i  balli che durano fino al sorgere del sole. Positiva l’iniziativa del “Family village”, la “BeerLocri” e anche le opere teatrali andate in scena.

Voto 8

QUINTO POSTO : CAULONIA

Contende a Locri la leadership di presenze giovanili.  Tante discoteche, un poco partecipato concerto del vincitore del Festival di Sanremo, Francesco Gabbani, e un deludente Tarantella Festival nel borgo antico che di fatto hanno offuscato una manifestazione che meriterebbe ben altro  risalto.

Voto 7,5

SESTO POSTO: PORTIGLIOLA

Il Portigliola Teatro Festival è ormai diventato una realtà grazie all’intuizione del Sindaco Rocco Luglio  che anche quest’anno ha proposto numerose serate teatrali di qualità  nell’incantevole teatro greco romano tra le quali spicca per originalità “Portigliolalba”- “Il Sorgere del Sole tra Musica e Poesia” con l’attore locrese Antonio Tallura.
Voto: 7 +

SETTIMO POSTO: MARINA  DI GIOIOSA E SANT’ILARIO DELLO JONIO

Boom di presenze in spiaggia e mare straordinariamente pulito . Ristoranti presi d’assalto per degustare anche il pesce freschissimo di giornata, e poi ancora il bar di Riccardo da anni vero ed autentico punto di riferimento per il turismo di Marina di Gioiosa, le numerose pizzerie, la gelateria di Aldo e come argomento dell’estate le sorti della storica terrazza del Miramare (a rischio demolizione) a cui tutti i gioiosani sono legati da nitidi ed indimenticabili ricordi giovanili.  Con una mirata strategia comunicativa, il Sindaco Brizzi e la sua amministrazione sono riusciti ad organizzare decine d’eventi tutti importanti e seguiti dal pubblico ma senza  l’artista di grido . E’ stato comunque uno dei comuni più vivaci dal punto di vista delle iniziative culturali.

Voto: 7

OTTAVO POSTO : BIANCO

Oltre ai tradizionali fuochi d’artificio di Zio Piro in occasione della festa patronale della Madonna di Pugliano e al mancato concerto di Ermal Meta con tanto di polemica mediatica, tutto è rientrato nella normalità. Un paese che vive di mare e turismo per un mese all’anno e che cerca di offrire tranquillità e serenità ai tanti emigrati di ritorno.

Voto 6,5

NONO POSTO: SANT’AGATA DEL BIANCO, STIGNANO E BIVONGI

Il “percorso dei palmenti”, le opere di Saverio Strati, la bellezza del luogo, un bravo sindaco, giovane e determinato come Domenico Stranieri, hanno rilanciato questo piccolo centro che intenderà puntare sulla cultura per il suo definitivo rilancio turistico ed economico. A Stignano nella “Festa nei vicoli”, voluta dal bravo sindaco Franco Candia, abbiamo ritrovato il calore e la  solidarietà che solo la popolazione locale riesce ad offrire ai suoi graditi ospiti. Per il resto la  differenza con altre manifestazioni similari sta tutta nella visione degli straordinari vicoli del centro storico e nella bellezza della monumentale  Villa Caristo . Bivongi ha puntato tutto sullo storico  “Mercato della Badia”, sulla “Festa del Vino” e sulla festa di “Mamma Nostra” oltre che sul “borgo della longevità” e sulle cascate del Marmarico per cercare di aumentare le presenze turistiche. In parte ci sono riusciti, ma in parte bisognerà lavorare tanto in fututo per cercare di aumentare la capacità attrattiva dei flussi turistici.

VOTO 6

DECIMO POSTO : SIDERNO

La capitale economica della locride, nonostante le tante speranze riposte dagli esercenti commerciali,  ha vissuto un’altra estate “anonima” .  Con il lungomare ancora sventrato e con i lavori di rifacimento che stentato a partire nonostante le rassicurazioni del Sindaco Pietro Fuda, è toccato a qualche piccola manifestazione, quale la nuova edizione del Premio “Giomo Trichilo” dell’associazione “l’eco di Siderno” e la manifestazione  “7 sere per 7 libri” organizzata dall’associazione “Amici del libro”, tenere alto il prestigio culturale della città . Per il resto si ricorda  solo l’organizzazione di qualche piccolo concerto e qualche festa di partito nella villa comunale, la zeppolata nel borgo storico di Siderno Superiore e i saggi di danza delle associazioni di ballo cittadine. Per il resto il nulla.  A salvare in parte la stagione è stata la riuscitissima festa di Portosalvo con i concerti di Cosimo Papandrea e del famoso rapper Clementino. In futuro si può e si dovrà fare di meglio.

VOTO 6 –

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.