Minniti inaugura ufficialmente il Gruppo dei Carabinieri di Gioia Tauro

868

Il ministro dell’Interno Marco Minniti ha inaugurato a Gioia Tauro una nuova caserma dei carabinieri con la contestuale elevazione da Compagnia a Gruppo. “La Calabria sarà più sicura” ha detto il Ministro, accompagnato dal comandante generale dell’Arma Tullio Del Sette. Minniti ha sottolineato che la decisione di costituire un Gruppo carabinieri non è nata sulla spinta dell’emergenza, come era successo a Locri dopo l’omicidio del vice presidente del Consiglio regionale Franco Fortugno, ma per “una normale programmazione di forza nella lotta alla criminalità organizzata”. Una giornata importante, dunque, “perché segna un salto di qualità organizzativo dell’Arma in un territorio difficile come la Piana di Gioia Tauro. Qui in Calabria si gioca la sfida decisiva per combattere la ‘ndrangheta in tutta Italia”. Nell’evidenziare l’impegno dell’Arma dei Carabinieri nel contrasto alla criminalita’ organizzata, Minniti ha aggiunto: ” Siamo qui per inaugurare questa bellissima struttura, moderna ed efficiente, e la Compagnia viene elevata a Gruppo, che dipendera’ dal Comando provinciale con un nuovo Nucleo investigativo importante per questa parte della Calabria, con il rafforzamento dell’Arma dei Carabinieri in Calabria”. Secondo il Ministro, “quello di oggi e’ il risultato del successo, dell’impegno, della passione delle donne e degli uomini dell’Arma dei Carabinieri che hanno consentito di rendere l’Italia piu’ forte e piu’ solida”. La nuova caserma è stata intitolata all’Appuntato Stefano Condello e al Carabiniere Vincenzo Caruso, Medaglie d’Oro al Valor Militare “alla memoria”, uccisi in un conflitto a fuoco con dei malviventi a Razzà di Taurianova il 1° aprile 1977. Madrine della cerimonia le signore Elisabetta Condello e Lorena Lupo, rispettivamente figlia e nipote delle due medaglie d’oro.

ALESSANDRA BEVILACQUA |redazione@telemia.it

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.