PRESENTAZIONE DEL LIBRO DI GIUSTINA ACETO “IN CAMMINO VERSO LE FESTE DEI SANTUARI CALABRESI”

747

SUDORAZIONE DELLA STATUA DI SAN ROCCO DEL 1852, NE PARLA GIUSTINA ACETO, ESPERTA IN ARCHEOLOGIA CRISTIANA E BIBLIOTECONOMIA, IN APERTURA DEL SUO LIBRO “IN CAMMINO VERSO LE FESTE DEI SANTUARI CALABRESI” EDITO DA ELLEDICI E VELAR, PREFAZIONE DI MONS. VINCENZO BERTOLONE, ARCIVESCOVO METROPOLITA DI CATANZARO-SQUILLACE E PRESIDENTE DELLA CONFERENZA EPISCOPALE CALABRA.

DOMENICA 10 SETTEMBRE 2017 ORE 20,30 PALAZZO AMADURI GIOIOSA JONICA.
SIETE INVITATI A PARTECIPARE
“In cammino verso le feste dei Santuari Calabresi” di Giustina Aceto, con prefazione di Mons. Vincenzo Bertolone (Arcivescovo Metropolita di Catanzaro-Squillace e Presidente della Conferenza Episcopale Calabra), è una prestigiosissima pubblicazione, dove sono descritte le principali feste dei Santuari Calabresi, lungo un arco temporale che impiega l’intero anno solare e liturgico.
La dottoressa Giustina Aceto è per la Calabria la fonte più certa e attendibile su questo tema, avendo partecipato al Censimento dei Santuari Cristiani in Italia dall’antichità ai nostri giorni, uno studio promosso dall’École Française de Rome.
Esperta in Archeologia Cristiana e Biblioteconomia, documenta in maniera puntuale e precisa questo libro che si presenta come un testo agevole, di facile lettura, utilissimo per ricerche immediate, conciso ed esaustivo al contempo, corredato di fotografie e schede storiche, indicazioni delle diocesi di appartenenza dei diversi santuari e precise collocazioni geografiche. Si tratta, quindi, di un’ottima guida e di un testo ricco e documentato, agile, fresco, utilizzabile da qualunque genere di utenza, anche da chi, volendo raggiungere un qualunque santuario, può trovare indicazioni riguardanti anche il Rettore di ciascun santuario e il suo indirizzo di posta elettronica.
“In cammino verso le feste dei Santuari Calabresi” inizia con la descrizione della processione dei pellegrini in ricordo della “Sudorazione della statua di San Rocco” che risparmiò la città di Gioiosa Ionica dal terremoto del 1852. Sfogliando il libro si resta colpiti dalle bellissime foto che esaltano i riti e i luoghi. Appare allora splendido il Santuario di Santa Maria della Serra di Montalto Uffugo, con la sua imponente facciata, esaltata da un’ampia scalinata e arricchita da un fastigio decorativo sommitale, realizzato in palinsesto sull’antica chiesa medievale. Si scopre, tra gli altri, il Santuario della Santa Spina di Petilia Policastro in cui è conservata la preziosa reliquia
“tolta dalla Corona posta sul capo di Gesù in croce, donata dalla regina di Francia Giovanna di Valois al suo confessore Padre Dionisio Sacco”
originario proprio di Petilia Policastro. Nel libro la grafica e i colori ci guidano e rendono ancora più gradevole la lettura e la consultazione. C’è, oltre alle schede, un elenco completo dei vari Santuari e delle basiliche minori, divisi per tipologia. Il corredo bibliografico è ricco e prezioso, come tutte le informazioni contenute nel libro che si distingue per essere un’opera completa e sintetica, che coniuga leggerezza e chiarezza espositiva, con approfondimenti storico-artistici e demoantropologici preziosissimi.”
(prefazione Francesca Ferraro)
Giustina Aceto
Laureata con lode in lettere presso l’Università degli Studi della Calabria con una tesi in Archeologia Cristiana concernente i “Santuari Cristiani della Provincia di Cosenza”.
Ha collaborato al Censimento dei Santuari cristiani in Italia dall’antichità ai nostri giorni (www.santuaricristiani.iccd. beniculturali.it) promosso dall’École Française de Rome.
Si occupa della valorizzazione dei Santuari cristiani in Italia e all’estero. È autrice di diversi articoli sui «luoghi di culto» e sulla «pietà popolare».
Note a cura di Vincenzo Logozzo
Presidente Consulta delle Associazioni
Gioiosa Jonica, 8 settembre 2017

Cordiali Saluti

Vincenzo Logozzo

 

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.