SERIE D | LA CITTANOVESE SI ARRENDE NEL FINALE AL TROINA

256

Debutto sfortunato per la formazione giallorossa a subire una immeritata sconfitta casalinga nello scontro tra matricole. Espulso subito Taverniti, i siciliani passano negli ultimi 5 minuti con Melillo e Diop. Rosso anche a De Marco.

Brusco l’impatto della Cittanovese con la quarta serie: gli errori in questa categoria si pagano a caro prezzo. Partita strana, i giallorossi non meritavano di perdere: hanno giocato in inferiorità per quasi tutto l’incontro e hanno terminato la gara in 9 uomini, hanno impostato il gioco per almeno 70 minuti sfiorando più volte la rete, hanno dato l’anima in campo ma i tre punti sono andati agli ospiti. Il primo errore che ha condizionato l’incontro dei padroni di casa al 13’: Souare si invola a rete, supera Taverniti che pur sembra in vantaggio sulla palla, e il difensore ingenuamente  lo stende al limite dell’area. Rosso diretto al calciatore, il più esperto tra i giallorossi. L’errore fatale in occasione del gol del vantaggio degli ospiti, al 40’ della ripresa, quando tutto faceva presagire il pari. De Marco, arrivato in casa giallorossa da appena due giorni e subito in campo, perde palla, ingenuamente a centrocampo, si ferma e consente la ripartenza degli ospiti, palla a Mellilo che spara da fuori area un bolide centrale che supera Comandè, non esente da colpe. De Marco, si farà poi pure espellere per un brutto fallo su Meillo, nei minuti finali di recupero, sul doppio vantaggio per gli ospiti. Inizio gara prudente per entrambi le compagini con Sapone a sfiorare la rete al 10’ su calcio piazzato dai trenta metri ma durante la fase la fase di studio i giallorossi rimangono in 10 uomini per l’espulsione di Taverniti. Sul conseguente calcio piazzato dal limite dell’area, Mellilo manda la palla a sfiorare la traversa. Al 18’ Foderaro solo in area, viene steso dal portiere un uscita: sembra rigore, ma per il direttore di gara è tutto regolare. Al 23’ Foderaro viene fermato per una posizione dubbia di fuorigioco e solo al 44’ gli ospiti costruiscono una pregevole azionale corale con Ottavale, Mellilo e Souare che conclude alto sulla traversa.

La ripresa vede ancora i padroni di casa, fin quando ne hanno avuto le forze, condurre il gioco: al 4’ Ortolini impegna Van Brussel ed all’8’ Foderaro con un secco diagonale costringe il portiere ospite ad un altro difficile intervento. L’attaccante di ripete all’11 ma è ancora Van Brussel a dire di no. Poi, cresce il Troina. AL 40’ il gol di Melillo che segna l’incontro. Il raddoppio arriva al 45’ con i locali sbilanciati in avanti: in rete va Diop su lancio di Melilo. La gara finisce con la Cittanovese in 9 uomini e con tanto rammarico per una buona occasione sprecata.

(fonte gazzetta del sud)

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.