Mar. Apr 20th, 2021

Il pari con la Cittanovese ha mosso la classifica. Mister Giampà deve risolvere problemi in tutti i settori del campo.

Dopo un avvio difficile e per molti versi anche imprevedibile a dispetto, invece, delle tante rassicurazioni fatte fino a circa un mese fa dai responsabili della società amaranto, il Roccella nel nuovo trainer Mimmo Giampù è riuscito, dopo ben quattro gare, a cogliere il primo risultato positivo stagionale e cancellare così lo zero nella classifica. Giocando col piglio giusto solo nella prima frazione di gioco, il team ionico è riuscito, domenica scorsa ad uscire imbattuto dal “Muscolo” grazie al pareggio ottenuto nel derby contro la Cittanovese. E’ chiaro che il Roccella dovrà migliorare ancora molto la qualità delle proprie prestazioni se vorrà tirarsi fuori dai bassifondi della classifica e lottare fino all’ultima giornata alla ricerca di una salvezza tutta da conquistare.

Pure contro la Cittanovese, anche se in tono leggermente minore rispetto alle altre tre “sberle” prese contro Gela, Portici e Acireale, sono affiorati, specie nella ripresa, atteggiamenti e situazioni che se ripetuti non potranno, specie nelle gare in trasferta, garantire mai al Roccella né punti pesanti, né il salto di qualità. In difesa, ad esempio, anche l’inserimento del nuovo arrivato Cordova porterà un po’ di sicurezza a autostima, c’è ancora, anche nelle situazioni di “palla inattiva”, un po’ troppa di superficialità e parecchia disattenzione (la rete del pareggio della Cittanovese è un autentico regalo del pacchetto arretrato del Roccella).

Il gioco, inoltre, nelle zone nevralgiche del campo non è ancora fluido e, soprattutto, neppure ben chiaro e delineato nelle verticalizzazioni, negli inserimenti e negli affondi lungo le corsie esterne. In attacco, a parte la velocità e la voglia di fare dei giovani e buoni Manfrellotti (con la Cittanovese assente per via di un problema fisico) e Faiella, c’è ancora da capire bene di che pasta è fatto l’attaccante di colore Yeboah, atleta senza ombra di dubbio possente sul piano fisico e veloce come pochi ma al momento “staccato” dal contesto di squadra.

L’ augurio, quindi, è che il trainer Giampà riesca a far invertire la rotta alla sua squadra a cominciare dalla prossima gara, in trasferta, contro il Troina.

(fonte gazzetta del sud)

 

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.