Mer. Apr 21st, 2021
Amaranto e giallorossi si dividono la posta in palio, Lavilla risponde al rigore di Yeboah.

Piccolo passo in avanti per il Roccella, mentre la Cittanovese riesce a dare continuità allo storico successo ottenuto nel turno precedente ai danni del Messina. Questo il verdetto di un derby reggino, che sul piano dello spettacolo non ha offerto molto agli spettatori presenti.

Poche le occasioni create dagli amaranto, privi di Manfrellotti (infortunatosi in settimana) e con un Yeboah sottotono, nonostante il penalty che è valso il momentaneo 1-0. I giallorossi invece, dopo un avvio lento e con molte difficoltà, sono riusciti ad invertire il trand della gara, complice il passaggio dal 3-5-2 al 3-4-3, che ha visto l’argentino Gonzales lasciare spazio a Postorino dopo neanche 40 minuti. Il calo fisico dei tre interni di centrocampo, Reka, Commisso e Pagano, si è subito intravisto a partire dai primi minuti del secondo tempo, a causa del considerevole numero di energie spese per arginare le iniziative di Condomitti e compagni nei primi 45′ di gioco.

LA SBLOCCA YEBOAH-Rispetto alla trasferta di Acireale, Giampà cambia ben quattro giocatori: Jusufi in porta al posto di Spinelli, il neo acquisto Cordova in difesa, Commisso in cabina di regia e Faella al posto dell’infortunato Manfrellotti.  Zito opta invece, per il 3-5-2, con Napolitano e l’ex Isola Capo Rizzuto Foderaro terminali offensivi. Dopo pochi minuti è il Roccella a passare in vantaggio, grazie ad un calcio di rigore procurato da Faella e realizzato da Yeboah. Il match viene controllato dai padroni di casa, che si rendono pericolosi ancora con Yeboah, la cui punizione da posizione leggermente defilata chiama all’intervento Dagui. Il portiere ospite è chiamato agli straordinari soprattutto dal destro di Reka, deviato in corner con un intervento plastico.  Passato lo sbandamento iniziale, la Cittanovese si riorganizza a partire dalla mezz’ora, quando Condomitti, ex di turno, ci prova dai 25 metri con una conclusione terminata larga.

LAVILLA RINGRAZIA, PARI GIALLOROSSO- Nella ripresa, l’immediato pareggio giallorosso. Dopo soli 2 minuti,una disattenzione della retroguardia amaranto porta Lavilla a calciare a pochi passi da Jusufi, con la sfera che termina in fondo al sacco. Una doccia gelata per il Roccella, che accusa il calo fisico dei tre interni di centrocampo (Reka, Commisso e Pagano), molto bravi nel primo tempo ad arginare le iniziative pianigiane. Le chiavi del gioco adesso sono nelle mani della compagine di Zito, con gli jonici costretti a difendersi dalle percussioni sull’out di sinistra di uno scatenato Paviglianiti. Nonostante il pressing e qualche opportunità in ripartenza sciupata tuttavia, la Cittanovese si rende effettivamente pericolosa solo con Condomitti, che sugli sviluppi di un corner sfiora l’incrocio dei pali con un bel tiro a giro.

Un tempo a testa ed un pareggio sostanzialmente giusto, per due squadre chiamate a centrare l’obiettivo salvezza.

ROCCELLA CITTANOVESE 1-1

MARCATORI: 8′ rig. Yeboah (R), 47′ Lavilla (C).

ROCCELLA: Jusufi 6,5, Cordova 6,5, Malerba 6,5, Commisso 6 (67′ Voltasio 6), Pagano 6, Faiello 5, Yeboah 5,5, Reka 6 (55′ Tedesco 5), Poisillipo 6, Chiochia 5,5, Faella 6,5 (72′ Kean 6). All. Giampà 6.

CITTANOVESE: Dagui 6, Genovesi 6,5, Paviglianiti 6,5, Cianci 5, Taverniti 6, Gonzalez 5,5 (38′ Postorino 6), Lavilla 6,5 (82′ Moio sv), Sapone 5,5, Foderaro 5 (89′ Ortolini sv), Napolitano 5,5 (90′ Di Napoli 4,5), Condomitti 6,5 (85′ De Marco sv). All. Zito 6,5.

ARBITRO: Baratta di Rossano 5,5.

NOTE: 400 persone circa. Ammoniti: Reka, Chiochia, Faella, Tedesco, Gonzalez, Lavilla. Espulso Di Napoli al 95′ per gioco violento.

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.