4 Dicembre 2020

Adesso e’ ufficiale. I lavori per la ricostruzione del lungomare di siderno, dopo un lungo iter burocratico sono stati consegnati alla ditta che ha vinto l’appalto, ovvero la ditta Franco di Roccella . Il progetto complessivo prevede l’ utilizzo di un finanziamento regionale di 3.000.000 di euro ( fondo di Sviluppo e coesione, piano nazionale per il Sud) . E’ stato utlizzato , per l’appalto, il sistema di procedura aperta con il criterio dell’offerta economicamente piu’ vantaggiosa. In sede di aggiudicazione – la gara è stata curata dalla Suap – ha vinto l’appalto la ditta Franco Giuseppe srl con sede in Roccella con un ribasso del 15,799% . Dopodichè sono state effettuate dalla Suap le verifiche della documentazione . Al termine dell’iter burocratico, Il 19 settembre, è arrivata la presa d’atto e sono sati approvati verbali di gara e, quindi si è proceduto all’aggiudicazione, per come segue : Euro 1.766.511,60 per lavori, euro 42.000,00 per l’attuazione dei piani di sicurezza, euro 9.240.00 per iva su oneri per l’attuazione dei piani di sicurezza per un totale complessivo di euro 2,206,384,15. Un provvedimento molto atteso dai cittadini di Siderno. Questi nuovi lavori dovranno servire a ripristinare definitivamente la struttura sidernese per farla diventare nuovamente fiore all’occhiello della città e fanno seguito ai lavori di tamponamento che hanno già interessato, negli anni scorsi, in qualche modo, le parti piu’ a rischio dopo le violente mareggiate che si sono verificate tra la fine del 2013 e l’inizio del 2014 e che hanno devastato il lungomare. Unitamente all’esecuzione dei nuovi lavori appena appaltati, dovrebbero anche crearsi le premesse per le opere di difesa costiera altro elemento indispensabile per evitare che in futuro nuove mareggiate rendano vane le opere di ricostruzione del lungomare. A suo tempo erano stati annunciati finanziamento per 4 milioni e mezzo di euro proprio per questo tipo di opera che come ebbe a dire a suo tempo l’ allora responsabile della Regione ing. Siviglia dovevano essere utilizzati per un progetto di difesa del litorale con l’utilizzo anche di ingegneria naturalistica applicabile al contesto litoraneo ed idrografico. In pratica un progetto fondamentale per il recupero della balneabilità e per avviare la completa fruizione della costa all’interno del quale si inseriva, appunto il piano di recupero del Lungomare di Siderno. Recentemente, in occasione della sua ultima visita a Siderno lo stesso presidente della giunta regionale Mario Oliverio ha confermato che i lavori per la difesa costiera sono indispensabili e che saranno attivati al piu’ presto. Dopo quasi quattro anni di attesa siamo, dunque, al via di questa attesa ricostruzione del lungomare. In settimana, infatti, dovrebbe essere firmato il contratto d’ appalto che aprirà la strada al via dei lavori.
L’impresa dovrà completare i lavori entro 330 giorni.

Aristide Bava

Facebook Comments

Di

CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.