Mer. Apr 14th, 2021

Solo pochi giorni fa la presenza del Ministro dell’Interno Minniti e l’istituzione del “Gruppo Carabinieri” di Gioia Tauro avevano fatto sperare in una maggiore tranquillità per le popolazioni e gli amministratori della Piana.

Il sogno è durato meno di una settimana e le forze del crimine organizzato, che già hanno sulla coscienza centinaia di omicidi, scempi ambientali ed intimidazioni e azioni di ogni genere hanno ripreso a terrorizzare il territorio taurense colpendo con un atto di guerra, e vigliaccamente, addirittura la sfera privata del sindaco di Taurianova, Fabio Scionti al quale vanno la nostra piena solidarietà e la nostra vicinanza.

A lui non chiediamo atti di coraggio e nemmeno azioni di resa personale ed istituzionale comprendendo bene la drammaticità dell’evento e la difficoltà di compiere delle scelte sul suo futuro amministrativo.

Non è a lui e solo a lui che può però essere lasciato il compito di portare avanti il suo percorso amministrativo e politico.

È infatti in momenti come questo che, ancor più del solito, istituzioni e popolazione devono stringersi fattivamente intorno a chi rappresenta entrambi con il ruolo di sindaco e di primo cittadino.

Ci auguriamo che sia la cittadinanza, attraverso una concreta azione di supporto e di controllo dell’attività amministrativa, che le istituzioni, che come già denunciato in passato rischiano di sovraesporre gli amministratori onesti chiudendo a volte gli occhi nei confronti di chi onesto non appare, possano supportare il cittadino e l’amministratore Scionti contribuendo a riportare serenità a lui e alla sua famiglia e ridonando, al contempo, una speranza di riscatto alla Calabria e ai calabresi onesti oggi ancora frastornati dalla terribile notizia da bollettino di guerra proveniente da Taurianova.

Sinistra Italiana è infine certa che le forze dell’ordine e la magistratura sapranno assicurare alla giustizia in brevissimo tempo autori e mandanti così come quelli che proprio oggi sul versante ionico della provincia di Reggio Calabria, a Locri, hanno fatto trovare un ordigno di fronte alla casa del dirigente tecnico del Comune.

Antonio Guerrieri – Segretario metropolitano Sinistra Italiana RC
Michele Conia – Direzione nazionale Sinistra Italiana
Angelo Broccolo – Segretario regionale Sinistra Italiana Calabria
Giuseppe Borrello – Resp. Antimafia sociale Sinistra Italiana Calabria
On. Celeste Costantino – Commissione parlamentare Antimafia

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.