UCCISE LA MADRE: ERGASTOLO PER IL FIGLIO DI FRANCESCA BELLOCCO

1266

Ergastolo per Francesco Barone, il giovane 25enne originario di Rosarno accusato dell’omicidio della madre, Francesca Bellocco. La vittima, della quale non è stato trovato il corpo, era figlia del defunto boss di ‘ndrangheta Pietro Bellocco. L’omicidio, per l’accusa, sarebbe stato commesso il 18 agosto 2013 dopo che Barone aveva scoperto la mamma insieme a Domenico Cacciola, ritenuto ai vertici dell’omonima cosca federata ai Bellocco. La decisione è arrivata dalla Corte d’Assise di Palmi che ha accolto la richiesta formulata dalla pubblica accusa rappresentata dal pm Adriana Sciglio. Secondo il pubblico ministero Barone avrebbe maturato la decisione di uccidere la madre dopo avere scoperto che aveva una relazione extraconiugale. Una circostanza inconcepibile in ambiente ‘ndranghetistico, l’orgoglio criminale sarebbe stato macchiato da quella relazione. Un onta che, come spesso accade in tali ambienti, secondo la Procura andava pulita con il sangue. Né il corpo della Bellocco, né quello di Cacciola sono mai stati ritrovati. Anche l’uomo, infatti, scomparve contestualmente alla donna. Cacciola in un primo momento, stando a quanto ricostruito, sarebbe riuscito a fuggire, ore dopo provò a contattare Francesca Bellocco senza riuscirci, ma da quel giorno di lui non ebbero più notizie. Non è escluso che la sua scomparsa possa essere un caso di lupara bianca. Fondamentale per l’arresto di Barone, avvenuto il 15 aprile 2015, la testimonianza di un vicino di casa della donna, un vigile urbano che, dopo diverso tempo, ha raccontato di avere visto arrivare un’auto con 3 persone armate e mascherate sotto l’abitazione della Bellocco proprio nella data in cui scomparve. Ad attenderli c’era Barone che entrò in casa con loro. Poi il testimone sentì la donna gridare “Pirdunatimi!”. Tre giorni dopo il figlio ne denunciò la scomparsa.
Tutti elementi che hanno convinto i giudici della colpevolezza di Barone, condannato al carcere a vita.
ALESSANDRA BEVILACQUA|redazione@telemia.it

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.