Mar. Apr 20th, 2021

E’ Pizzo Calabro, la località del vibonese che contende a Roccella Jonica, la partenza della 7° tappa tutta calabrese del Giro d’Italia 2018 che molto probabilmente al 90% terminerà a Praia a Mare (che avrebbe avuto la meglio su Santa Maria del Cedro). Saranno decisivi i sopralluoghi degli emissari di Rcs Sport che ci saranno il 18 novembre nelle due località candidate a sede di partenza (appunto Roccella e Pizzo). La ridente località costiera jonica può contare dalla sua, la presenza in paese di ben tre alberghi che possono ospitare la carovana (che conta ben 4000 persone) per gli alloggi in vista della partenza di tappa e inoltre con Praia a Mare condivide l’assegnazione delle Bandiere Blu 2017 e ha il gemellaggio decennale con Arco di Trento (che è candidata anche lei a ospitare una partenza di tappa del Giro 2018, quella con arrivo probabilmente all’Autodromo di Monza). Mentre su Pizzo Calabro pende la recente bocciatura da parte del Governo della sua candidatura a ospitare il G7 dei Ministri degli Interni che ci sarebbe stato nella cittadina costiera vibonese il 20 ottobre scorso, per mancanza di strutture ricettive idonee (le stesse che devono ospitare la carovana a maggio).

Se Roccella Jonica sarà scelta dagli organizzatori della RCS Sport come sede di partenza della 7° tappa (Per la Locride sarebbe un evento storico), Il Villaggio di partenza potrebbe essere allestito in Piazza San Vittorio o in Lungomare Centro o al Porto delle Grazie.

Per sapere se la settima tappa sarà Roccella Jonica-Praia a Mare o Pizzo Calabro-Praia a Mare sarà decisivo il sopralluogo della RCS Sport che avverrà il 18 novembre. Il Giro d’Italia 2018 con partenza da Gerusalemme e arrivo a Roma sarà presentato a Milano il 29 novembre prossimo.

redazione@telemia.it

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.