ECCELLENZA | NEL SIDERNO CHE COMANDA C’E’ SPAZIO PER LA LINEA VERDE

510

Aidibi, Pipicella e Stillitano in forte ascesa.

Otto gare ufficiali e appena due gol subiti, uno dei quali su calcio di rigore. Missione difficile quella di penetrare la retroguardia di mister Galati, il quale ha saputo dare un assetto di ferro alla sua squadra. Anche l’Amantea è andata a sbattere su Stillitano e compagni e in quel di Pianopoli c’è stata gloria pure per il giovane portierino del team jonica, il quale ha letteralmente abbassato la saracinesca dinanzi ai centravanti blucerchiati.

Non segna molto il Siderno (7 reti in sei gare) ma quei gol che ha realizzato ha saputo farli fruttare alla grande anche grazie a dei meccanismi ben collaudati che frenano le giocate degli avversari. E se i meriti principali sono ovviamente del reparto difensivo è anche da dire che è tutta la squadra che in campo sa bene cosa fare quando deve riprendere il possesso del gioco. In tal senso la mano di Galati rimane evidente.

Primo banco di prova difficile superato, allora, per il Siderno, che ha saputo cogliere tre punti nella gara con l’Amantea, che ha preceduto il match di domenica prossima con lo Scalea, altra formazione di rango, al quale seguirà il confronto esterno di fine mese in quel di Acri. Si è, insomma, in pieno forcing per dove si pu arrivare.

Ma intanto in casa Siderno si gode un’altra settimana da capolista e, già che ci siamo, la truppa del presidente Salerno mette in mostra anche i suoi under. Pipicella, classe ’98, si è ristabilito dall’infortunio e sembra viaggi sugli standard della passata scorsa stagione, quando nelle fasi iniziali andava che era una bellezza. Fra i pali c’è Stilliano, classe ’98, che si conferma sempre attento e sicuro. Avendo Galati per maestro non potrà che migliorare. Ecco quindi Mohamad Aidibi, classe ’99. Anche lui è stato lanciato nella mischia la passata stagione dai tecnici che hanno lavorato per il Siderno e adesso il loro successore ne sta proseguendo l’opera, dandogli anch’egli fiducia. A Pianopoli prova di grande sostanza. E pure questi sono segnali che fanno ben sperare.

Ma adesso tutti al lavoro per preparare nel migliore modo possibile la prossima sfida, stavolta in casa, contro la Scalea. Un altro esame attende la squadra di Galati.

(fonte quotidiano del sud)

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.