ECCELLENZA | SIDERNO-CASTROVILLARI IN EQUILIBRIO. IL PUNTO NEL BIG-MATCH ACCONTENTA

259

La squadra di Galati, fermata in casa, perde la vetta della classifica. Da applausi il duello tra il bomber Monteiro e il gigante Okoroji.

Tutte e due le squadre volevano vincere, nessuna della due voleva perdere e, alla fine , è arrivato uno 0-0 che probabilmente accontenta tutti, allenatori, giocatori, dirigenti e tifosi. Forse a recriminare un po di piu’ può considerarsi il Siderno, non fosse altro che per le maggiori occasioni da goal, la piu’ clamorosa delle quali arrivata al 35 con uno stupendo calcio di punizione di Minici, ma in questa come in altre occasioni il Castrovillari ha avuto in De Caro il classico uomo con una marcia in piu’. E lo 0-0, sia chiaro non è da considerare come sinonimo di una gara senza mordente. Tutt’altro. E’ stata una bella partita giocata da entrambe le squadre ad armi pari con rapidi capovolgimenti di fronte ma anche con grande attenzione a non lasciare spazi pericolosi agli avversari perchè è stato subito chiaro che il minimo errore poteva costare i tre punti. E sia Galati che Carnevale , i due allenatori, hanno prestato grande attenzione ad ogni mossa aspettando sempre il momento giusto per affondare senza rischiare piu’ di tanto. Bello soprattutto il duello tra Monteiro e Okoroji. Il primo, certamente il migliore uomo della sua squadra si è dannatol’anima per far breccia tra le maglie difensive del Siderno; l’altro gigante di colore si è assunto il compito di marcarlo stretto e di dar ordine alla sua difesa. Alla fine è stato uno scontro senza ne vincitore ne vinti perchè se è vero che Monteiro non è riuscito a segnare è anche vero che l’attaccante ha tenuto sotto pressione la difesa del Siderno per buona parte della gara. Okoroji, dal canto suo, si è fatto applaudire a scena aperta dalla tifoseria locale per la sua capacità difensiva ma anche per qualche pericoloosa incursione in avanti . Un bel duello, che ha fatto il paio con l’altro tra Papaleo da una parte e,a turno, Della guardia e Ferraro dall’altra. Ad inizio di partita è stato il Castrovillari a dare maggiormente l’impressione di poter tenere meglio il campo giocando in fase offensiva per almeno un quarto d’ora e lasciando al Siderno solo piccoli spazi in contropiede. Ma la squadra di Galati quando si è tolta di dosso una specie di timore reverenziale nei confronti della compagine avversaria è salita in cattedra e si è fatta piu’ pericolosa collezionando nella parte finale del primo tempo una serie di buone occasione che hanno portato al tiro, a parte la punizione sventata da De Caro, Papaleo, Minici e Spataro. Nella ripresa il gioco si è fatto molto equilibrato e sostanzialmente, malgrado i cambi operati dai due allenatori il goal non è arrivato. Nella parte finale è ,poi, sembrato che il pareggio stesse bene agli uni e agli altri e anche se il Siderno ha ultimato la gara in fase offensiva si è guardato bene dal rischiare piu’ di tanto. Da segnalare una buona presenza di tifosi del Castrovillari.

SIDERNO – Stillitano 6, Teti 6.5, Cavallaro 6, Pizzoleo 6.5, Minici 6.5, Okoroji 6.5, Stataro 6 ( 27 st. Luciano 6), Kanfri 6, Papaleo 6, Ciccone 6.5, Aidibi 6 – All. Galati 6.5

CASTROVILLARI – Di Cara 7, Di Fraia 6, Bacusci 6, Ferraro 6, Della Guardia 6, De Simone 6 ( 36 st. Majella s.v.), Caligiuri 6.5 ( 29 st. Piluso 6),Benincasa 6.5, Monteiro 6.5, Musacco 6.5 ( 45 st. Casella s.v.) Canale 6( 41 st. Auteri s.v.) All. Carnevale 6.5

ARBITRO Cacurri da R.C. 6.5 ( assistenti Bartuccio da Vibo e Guerriero da Cz)

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.