2 Dicembre 2020

La capolista fa bottino pieno esterno con una rete di Papaleo al 25’

Una sconfitta che costa caro a mister Pascuzzo. A fine gara decide di lasciare la guida tecnica dell’ Acri: “E’ un momento che non va e tutto gira nel verso sbagliato, per il bene dei ragazzi e della società ho deciso di rassegnare le dimissioni”.

Il Siderno con una gara accorta e ben preparata porta a casa la vittoria mentre per Fiore e compagni, è notte fonda. Grazie all’unica vera azione da gol la capolista Siderno consolida il primo posto e porta a casa tre punti fondamentali che la confermano capolista del campionato di Eccellenza.

Per la squadra rossonera la partita contro il Siderno era importantissima per rialzare la testa ma, invece, così non è stato. Pascuzzo schiera una formazione diversa rispetto a domenica a causa dei numerosi acciaccati e parte con Vergine in porta, al centro della difesa Itri e Bertini, Federico e Luzzi a fungere da esterni. A centrocampo spazio a Bisignano, Levato e Fiore, con Criniti esterno a destra e Mancino a sinistro con Petrone unica punta. I rossonero partono forte e già al 6’ ci provano con l’esterno Criniti con un tiro dal limite, ma la sfera termina sull’esterno della rete.

Passa un minuto e Stillitano è bravo ad anticipare l’incursione dell’esterno Mancino servito da Criniti. Al 23’ ripartenza veloce del Siderno con Papaeo che supera in uscita Vergine ma è attento Bertini che libera prima che la sfera termini in rete.

Si arriva al gol che deciderà l’incontro: al 25’ approfitta di una disattenzione difensiva Papaleo, ben servito da Ciccone, che con un preciso diagonale deposita la palla in erte.

Il gol galvanizza i ragazzi di mister Galati che raddoppiano le forze e pressano in tutte le parti del campo la formazione rossonera.

La seconda frazione vede le formazioni fronteggiarsi a centrocampo ma la mancanza di idee, l’im’recisione e soprattutto la necessaria lucidità per i rossoneri fanno si che la capolista amministra senza affanni difendendosi con ordine.

Al 62’ il neo entrato Mendy ci prova dalla distanza ma il tiro dell’attaccante bianco-azzurro termina alto sulla traversa. All’83’ ci prova il marocchino Khanfri dai venticinque metri ma il tiro viene bloccato a terra dal portiere rossonero.

Si arriva così al 90’ quando sugli sviluppi di un azione prolungata Criniti piazza la palla al centro dell’area ma nessuno riesce ad intervenire e la sfera termina fuori. Dopo tre minuti di recupero Pezzopane dice che può bastare permettendo ai biancoazzurri di Galati di uscire fra gli applausi degli sportivi acresi.

Acri – Siderno 0-1

Marcatori: 25’pt Papaleo

Acri: Vergine, Mancino, Itri, Fiore, Levato, Federico, Bisignano, Luzzi, Bertini, Criniti, Petrone. In Panchina: Andreoli, Lamirata, Perri, Gallo, Azzinarri, Rose, Velletri. All. Pascuzzo

Siderno: Stillitano, Pipicella, Cavallaro, Pizzoleo, Luciano (c), Okoroji, Spataro, Khanfri, Papaleo, Ciccone, Aidibi. In Panchina: Teti, Fuda, Serafino, Panetta, Akpan, De Luca, Mendy. All. Galati

Arbitro: Pezzopane di Aquila (assistenti Bortoluccio di VV e De Bartolo di CS)

Facebook Comments

Di

CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.