Lun. Apr 19th, 2021

Si sono disputate oggi le gare del quarto turno del girone di andata del campionato di Eccellenza.

Il Siderno frena in casa con il Castrovillari, la partita è finita 0-0. Adesso è il Locri a guidare la classifica.

ECCO IL RESOCONTO DELLA GIORNATA

ACRI – SERSALE 1-2

Battuta da se stessa prima ancora che dai recenti avversari, l’Acri di oggi è la brutta copia di quella motivata e frizzante di pre-stagione. I rossoneri trovano, contro un cinico ed organizzato Sersale ,la seconda sconfitta consecutiva. Quattro punti in altrettante giornate sono davvero pochi per una squadra costruita per vincere. Per la cronaca, dopo un poco esaltante primo tempo, la squadra di casa subisce la rete del primo vantaggio ospite al 20′ della ripresa su un tiro dalla distanza di Scozzafava. Con gli ingressi di Petrone e Levato Pascuzzo prova a rimpolpare la manovra degli attaccanti. Il pareggio arriva al 46′ con il colpo di testa di Petrone sugli sviluppi di un corner ma il Sersale, all’ultimo respiro, centra la rete del nuovo vantaggio con Caturano. L’Acri deve ritrovarsi come squadra per uscire dalla crisi.

AMANTEA – AURORA REGGIO 1-2

Davanti il proprio pubblico, ma a Pianopoli, la matricola Amantea fallisce l’appuntamento con la seconda vittoria in stagione. Eppure le cose sembravano essersi messe bene per i blucerchiati dopo che Lungo al 41′ aveva sbloccato il risultato in favore della squadra di casa. Nella ripresa però scende in campo co un piglio diverso l’Aurora Reggio e ne giro di pochi minuti confeziona prima il pareggio con Gullì e poi il sorpasso con Postorino. Per la squadra reggina si tratta della prima storica vittoria in Eccellenza.

CUTRO –  TREBISACCE 1-1

Pareggio e poche emozioni tra due squadre che non hanno ancora espresso tutto il loro potenziale. Il risultato è amaro per il Trebisacce che, ancora a secco di vittorie, vede sfilare via i primi tre punti stagionali all’ultima curva. La squadra di casa, senza capitan Galantucci, Zicarelli e Scarnato, e rimasti in dieci uomini per l’espulsione, al 12′, di Gallotta, erano passati per primi in vantaggio con Filidoro, rapidissimo a capitalizzare sull’errore della difesa locale. Giallorossi vicini anche al raddoppio con Maio ma poi messi sotto da un Cutro sale in cattedra e si riversa tutto in attacco, forte anche della superiorità numerica. Vitale prima, ed il palo poi, salvano la porta degli jonici. Nel gran finale non basta ai delfini l’espulsione a 10′ dal termine di Le Rose: al 101′ Lisazosigla il gol del definitivo 1-1.

SCALEA – LUZZESE 5-2

Un travolgente Scalea ha rifilato il pokerissimo ad una Luzzese non ancora entrata nei ritmi del campionato. La squadra di casa chiude il primo tempo sul 2-0 con le reti di Vitale all’avvio e di Margiotta su calcio di rigore. Nella ripresa , aiutata anche da una doppia espulsione per gli avversari, la squadra di De Pascale dilaga con le reti di Di Nella e Margiotta (tripletta per lui). AGli ospiti, nonostante la pesante inferiorità numerica, va comunque il merito di non aver gettati i remi in barca e di aver provato a riaprire il match con le marcature di Altimare e Feraco.

SIDERNO – CASTROVILLARI 0-0

Tra il Siderno delle sorprese e il Castrovillari in crescita finisce con un pareggio ad occhiali. Il risultato non deve però ingannare: le due squadre hanno comunque provato a dare il loro imprinting alla partita. Nel primo tempo più occasioni per i padroni di casa per sbloccare il match. Nella ripresa pochissime emozioni ma Khanfri di testa non trova di uno soffio la porta e su corner sfiora di testa Okoroji. Il Siderno ne esce con la porta ancora inviolata. In classifica il Siderno è superato dai cugini del Locri, ma la vetta è sempre li: a un punto. Mentre il Castrovillari di Carnevale esce così indenne da una delle trasferte più insidiose.

SORIANO – PAOLANA 3-0

Il Soriano vuole continuare a dimostrare che la vittoria di Locri non è stata solo un caso. Netta la vittoria di oggi su una Paolana ancora a secco di punti in trasferta. Succede tutto nel secondo tempo. Il Soriano costruisce e mette la palla in rete con ClasadonteRomeo e Chianello. La squadra vibonese sale ora al terzo posto in classifica.

REGGIOMEDITERRANEA – GALLICO CATONA 0-1

Un calcio di rigore nella ripresa decide il match di Croce Valanidi. La spuntano gli ospiti che con i tre punti di oggi raggiungono il Siderno al secondo posto. Decide la gara, come detto, il calcio di rigore trasformato da Giuseppe Ferrato ma quanto nervosismo in campo con diversi cartellini rossi sul taccuino del direttore di gara. La Reggiomediterranea proverà a ripartire dalla trasferta di Paola.

QUI RISULTATI E CLASSIFICA DOPO LA 4° GIORNATA

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.