Frana sulla SP122: sabato incontro dei cittadini di Junchi e Prisdarello con la stampa

285

 

Vincenzo Logozzo

Viale Rimembranze n. 31

89042 Gioiosa Jonica (RC)

email vicilogozzo@gmail.com

 

Gioiosa Jonica, 3 ottobre 2017

 

 

Al Comandante Stazione Carabinieri di Gioiosa Jonica Francesco Albanese

Al Comandante Stazione Carabinieri Marina di Gioiosa Jonica Daniele Palamara

Al Sindaco della Città Metropolitana, Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà

Al Consigliere Delegato  alla Viabilità della Città Metropolitana, Reggio Calabria, Demetrio Marino

Al Consigliere Delegato Rapporti con la Locride della Città Metropolitana, Kety Belcastro

Al Settore Viabilità della Città Metropolitana, Reggio Calabria, Domenica Catalfamo

Al Sindaco di Gioiosa Jonica, Salvatore Fuda

Al Sindaco di Marina di Gioiosa Jonica, Domenico Vestito

Al Sindaco di Roccella Jonica, Giuseppe Certomà

A Mons. Francesco Oliva, Vescovo della Diocesi Gerace Locri

 

OGGETTO: Incontro cittadini con organi di stampa locali e regionali per frane e minacce di frane su  ex S.P. 122  tratto Prisdarello- Junchi, dalle ore 10,00 alle ore 12,00 sabato 7 ottobre 2017

Preavviso ai sensi dell’art. 18 T.U.L.P.S. 773/31.

 

Il sottoscritto LOGOZZO VINCENZO, nato a Gioiosa Jonica il 9.2.1945 ed ivi residente in Viale Rimembranze n. 31, email: vicilogozzo@gmail.com , tel e fax 0964.413402,  cell. 327 6193845 , già dipendente pubblico, nella sua qualità di libero cittadino ma anche di operatore nel sociale e di libero collaboratore nella comunicazione ed informazione pubblica, per aderire alla richiesta dei cittadini che lo hanno interessato, comunica a codesti uffici istituzionali l’iniziativa pubblica di cui in oggetto.

L’incontro avverrà nella zona di Junchi dove attualmente, DA UN ANNO E MEZZO, c’è la frana maggiore che limita il passaggio ad una sola carreggiata e che sicuramente con le prossime piogge subirà ulteriori danni e crolli ulteriori (non lo diciamo noi, lo hanno verificato gli Uffici competenti della Città Metropolitana ma anche esperti del settore che assieme a noi hanno fatto un sopralluogo), sia per la natura geologica del terreno ma anche perchè la parte superiore della rupe non è protetta nè arginata e la parte inferiore è un autentico precipizio verticale  con vuoto  e discesa ripida successiva sulla direzione della frana) con conseguenti disagi alle popolazioni del luogo e quelle che gravitano nelle campagne e nei paesi di Gioiosa Jonica, Marina di Gioiosa Jonica e Roccella.

Non passano gli Autobus di linea nè gli Scuolabus, e ci sono anziani e disabili da assistere.

E’ una strada di vecchissima, ma importantissima, strategica, vitale, insostituibile, unica per quelle popolazioni, per cui il ripristino è quanto mai urgente, immediato, prioritario, non più rinviabile.

La competenza a provvedere è esclusivamente della Città Metropolitana, il cui governo non ha ancora finanziato l’opera, malgrado le sollecitazioni di più parti, cittadini e Comuni compresi.

Oltre alle due frane (una meno dimensionata, facilmente ripristinabile, l’altra più  grande che richiede un intervento impegnativo ma non impossibile), c’è all’altezza dell’inizio delle case -in piena curva-  la certezza (riferita da esperti specifici del settore) che da un momento all’altro la rupe sovrastante crolli  sia per la sua specifica natura geologica ma anche perchè non è per niente protetta/arginata.

 

 

 

 

Intervenire adesso -prima ancora di possibili ulteriori cedimenti del terreno e della rupe- fa  sicuramente risparmiare soldi,  non allungare i tempi, non rendere più problematico l’intervento. Non vi è dubbio che non ci sono alternative perchè la strada prima o poi dovrà essere rimessa a posto.

Ora i cittadini, responsabilmente, con un senso spiccato di cittadinanza attiva e partecipazione alla cosa pubblica,  hanno pensato di rendere noto pubblicamente il problema al fine di responsabilizzare e sensibilizzare maggiormente la Città Metropolitana per ripristinare la strada nei modi dovuti e definitivi, stante il notevole lasso di tempo trascorso senza  provvedere: UN ANNO E MEZZO !

Motivo per cui -vista la “rinnovata inerzia” della Città Metropolitana alle sollecitazioni recenti, cui ha fatto riscontro assicurazioni di impegno, che ancora non si sono concretizzati)- è stato deciso di convocare e di incontrare la stampa locale e regionale (già opportunamente preavvisata): televisioni, radio, giornali della carta stampata e on line nonche di pubblicare tutto mediaticamente tramite Facebook, che è oramai lo strumento più rapido ed efficace di comunicazione ed informazione del mondo che esista.

E’ una iniziativa assolutamente pacifica, democratica, garantita dalla Costituzione, aperta a tutti.

Non ci sarà alcun blocco della circolazione stradale o alcun disagio alla libera mobilità dei mezzi e delle persone, nessuna invasione di strada, tutto pacifico ma sicuramente aperto alla libera manifestazione di pensiero dei cittadini dinanzi ai giornalisti ed alle telecamere.

Cordialmente,

                                                                                                          Vincenzo Logozzo

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.