LOCRI, CONSIGLIO METROPOLITANO SU CALL&CALL: FORSE UNA CHANCHE C’E’

275

E’ iniziato con un’ora e mezza di ritardo, a causa della assenza del numero legale, il Consiglio Metropolitano aperto convocato per stamane a Locri. Il Sindaco della Città Metropolitana, Giuseppe Falcomatà, ha convocato l’Assise presso il Palazzo Comunale della cittadina ionica, per discutere la situazione dei lavoratori della Società Call&Call “Lokroi”. Presenti nella gremitissima sala, oltre che i lavoratori, anche le Istituzioni locali, le forze politiche, le organizzazioni sindacali e molti semplici cittadini che hanno voluto dare il proprio apporto alla delicata situazione. Al centro dell’incontro una proposta del sindaco Falcomatà, illustrata dalla consigliera Katy Belcastro, di istituire un nuovo tavolo di confronto alla presenza di alcuni imprenditori, tra cui due reggini che hanno precedentemente risolto situazioni analoghe in Sicilia, che pare sarebbero intenzionati a subentrare anche nella vicenda locrese. Soddisfatti si sono detti i sindacati. Dubbi, invece, sono stati palesati dalla Uil che ha sottolineato la necessità di ottenere nuove commesse. E’ stato, tuttavia, precisato che in questo senso si chiederà un intervento delle forze competenti. Anche il ministero, insomma, dovrà fare la sua parte.

ALESSANDRA BEVILACQUA|redazione@telemia.it

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.