Reggio, giudice arrestato per pornografia minorile

393

Si tratta di Gaetano Maria Amato, in servizio alla Corte d’Appello. È finito in manette a Messina

L’accusa è pesante, pornografia minorile. Ed è così grave da aver imposto una misura cautelare. Il giudice della Corte d’appello di Reggio Calabria, Gaetano Maria Amato, è stato arrestato dalla polizia a Messina, dove è residente. Nei suoi confronti, il gip della città siciliana dello Stretto, su richiesta del procuratore Maurizio De Lucia e dell’aggiunto Giovannella Scaminaci, ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere. Sessant’anni circa, considerato una persona precisa e attenta, il giudice aveva fama di uomo irreprensibile.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.