Reggio, nel mirino della Procura atti e delibere del 2016

291

Nuovo blitz dei carabinieri a Palazzo San Giorgio. La Procura ordinaria indaga sulle denunce dell’ex assessore Marcianò

Dopo la perquisizione in Comune dello scorso 8 agosto, questa mattina i carabinieri sono entrati nuovamente nelle stanze di Palazzo San Giorgio a Reggio Calabria. Ancora non si conoscono i motivi dei due blitz dei militari dell’Arma, ma l’acquisizione degli atti sembrerebbe ricollegarsi a quelle delibere e quegli atti amministrativi che l’ex assessore Angela Marcianò ha bollato come «ai limiti della legalità» quando è stata “licenziata” dal sindaco Giuseppe Falcomatà. Secondo indiscrezioni, i carabinieri si sarebbero presentati negli uffici della segretaria generale, Giovanna Acquaviva, con un ordine di esibizione e sequestro relativo – dice chi era presente – ad atti e delibere dello scorso anno. L’attività – secondo alcune fonti – sarebbe stata ordinata dalla Procura ordinaria, che in questi mesi sta passando al vaglio più di uno degli atti licenziati da sindaco e giunta.

(fonte corriere della calabria)

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.