Ven. Apr 16th, 2021

Il sindaco di Riace Domenico Lucano, famoso per l’accoglienza di migranti nel suo paese, è indagato dalla Procura di Locri per abuso d’ufficio, concussione e truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche in relazione alla gestione del sistema di accoglienza. Con lui è indagato Fernando Antonio Capone, presidente dell’associazione Città Futura-don Pino Puglisi. Un fulmine a ciel sereno quello che si è abbattuto sulla città di Riace. Solo due giorni addietro in Comune, infatti, si era cercato di risolvere i conflitti in atto sul tema migranti al fine di arrivare ad una mediazione capace di risollevare la situazione.
Ieri, la Guardia di finanza ha acquisito documenti in Comune e notificato a Lucano l’avviso di garanzia. Tra gli atti sequestrati dai finanzieri vi sarebbero anche documentazione contabile, bancaria e amministrative. Materiale riferito, sembrerebbe, alla rendicontazione e alle fatture delle spese sostenute nell’ambito dei progetti Sprar, Cas e Minori non accompagnati.
Nelle scorse settimane Lucano si era detto “sfiduciato e indignato con lo Stato” dopo che Ministero dell’Interno e Prefettura di Reggio Calabria avevano sospeso l’erogazione dei fondi per presunte irregolarità. All’indomani dell’avviso di garanzia che lo ha raggiunto, Lucano si è mostrato sconcertato. Non trapela nulla, invece, dalla Procura di Locri, dove si sta lavorando per analizzare certosinamente la situazione e gli atti acquisiti.
Lucano, grazie alla sua attività in favore dell’accoglienza, è stato inserito dalla rivista Fortune al 40/mo posto tra le personalità più influenti nel mondo insieme a Papa Francesco, la cancelliera Angela Merkel, l’amministratore delegato di Apple Tim Cook. Rai Fiction ha anche annunciato la realizzazione di una fiction su Lucano che sarà interpretato da Beppe Fiorello.
Progetti, quelli portati avanti da anni da Mimmo Lucano, studiati e ammirati in tutto il mondo e che oggi vengono messi in discussione. Ma non è la prima volta che l’operato del primo cittadino viene messo in dubbio. Ombre che hanno spinto il sindaco, a dicembre del 2016, ad annunciare le dimissioni, poi ritirate a seguito di un consiglio comunale aperto che ha visto una partecipazione massiccia di persone provenienti da tutta la Calabria che hanno dimostrato la loro vicinanza al primo cittadino.

ALESSANDRA BEVILACQUA redazione@telemia.it

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.