SERIE D | IL ROCCELLA FERMA LA CAPOLISTA

278

Prestazione positiva per la squadra di Giampà, che impone il pari all’Ercolanese. Diverse le occasioni create dagli amaranto, ma senza esito. Si riparte da qui.

Il Roccella non ha vinto, ma ha convinto. L’ undici allenato da Giampà ha messo sotto la temuta Ercolanese, arrivata in riva allo Jonio con il ruolo di prima della classe, ma sul terreno di gioco questa differenza non è stata notata. Saranno state, come ha detto a fine gara il suo allenatore, le quattro assenze, oppure molto più verosimile è stata la buona prestazione del Roccella, capace di essere squadra accorta e che, ultimamente, concede poco ai rivali grazie ad una difesa molto attenta che gioca senza atteggiamenti superflui badano al sodo.

Certo, bisogna dare atto anche del lavoro in copertura del centrocampo e del pressing sugli avversari che parte dagli attaccanti, ma è vero che gli uomini che agiscono davanti a Scuffia sono difficili da superare. E se ieri il Roccella al cospetto di una avversaria di rilievo avesse vinto non ci sarebbe stato nulla da ridire anche se non ha creato tante occasioni da rete. La squadra amaranto, adesso, appare più ordinata e nelle condizioni di giocare alla pari contro gli avversari.

La prima parte della gara è stata un continuo pressing dell’una e dell’altra squadra per cercare di impedire la costruzione del gioco di attacco. Meglio, in questa fase, il Roccella il quale si sistema nella metà campo campana e cerca spiragli verso la porta difesa da Mascolo. La prima occasione capita sui piedi Pittelli, ma il suo tiro è deviato con prontezza di riflessi dal portiere dell’Ercolanese in angolo. La seconda occasione, sempre per il Roccella arriva al 37’ quando Johnson Yeboah fa tutto da solo supera il suo diretto avversario e poi conclude a rete, ma la reazione del portiere Mascolo è perfetta e la palla viene deviata fuori dai pali.

Si passa nella ripresa con l’Ercolanese che si fa più intraprendente ma è solo un fuoco di paglia anche se è Giacobbe a tentare la via delle rete con Scuffia che para la conclusione della punta ospite senza eccessiva difficoltà. Al 20’ il Roccella spreca. Dalle retrovie Cordova si porta in avanti e poi mette al centro un invitante pallone per Yeboah il cui colpo di testa è parato dal bravo Mascolo. Quindi, dopo che l’Ercolanese è rimasta in dieci per l’espulsione di Fontana, il Roccella attacca con veemenza nel tentativo di superare la difesa ad oltranza della squadra allenata da Squillante. Ha due occasioni per segnare: la prima capita a Tedesco che spedisce alto e nella seconda è l’esterno Malerba a far gridare alla rete con il suo tiro che è passato di poco sopra la traversa. Non sono stati sufficienti i quattro minuti di recupero per segnare ma la squadra di Giampà è senza alcun dubbio migliorata sia sul piano tattico e fisico che su quello mentale e questo non è una cosa da poco. Ora bisogna dare continuità ai risultati per ottenere l’obiettivo della vigilia che la permanenza nella categoria.

ROCCELLA-ERCOLANESE 0-0

ROCCELLA: Scuffia, Cordova, Posilipo (33 st Faella), Chiochia, Malerba, Faiello, Voltasio (41 st Manfrellotti), Reka (35’ pt Filippone), Tassone (35’ st Riitano), Johnson Yeboah, Pittelli (17’ st Tedesco). Allenatore: Giampà

ERCOLANESE: Mascolo, Todisco, Varchetta, Poziello, Esposito (45’ st Fusco), Sorrentini (30’ st Tedesco), Fontana, Ausiello, Rekik (18’ st Minopoli), Giacobbe (30’ st Prisco). Allenatore: Squillante

ARBITRO: De Tommaso di Rieti (assistenti Bonomo di Milano e Micalizzi di Palermo)

NOTE: spettatori 800 circa, espulso: Fontana (E), ammoniti: Chiochia e Pittelli (R ). Angoli 8-2; recuperi: 2’ pt e 4’ st.

(fonte quotidiano del sud)

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.