4 Dicembre 2020

Tutti quanti siamo, credo, consapevoli che un Comune già sciolto in precedenza è come una persona che ha appena avuto l’influenza….. diciamo che è più soggetto al rischio di ricadute….
E quindi viene normalmente attenzionato dagli organi competenti…
Questa è una prassi che vale dappertutto: Al sud come al nord… nella Locride come nella Brianza.
I Comuni non vengono sciolti solo nella Locride o in Calabria….. e la mafia non c’è solo nella Locride.
Abbiamo sentito e letto di episodi gravissimi di condizionamento accertato….. che hanno riguardato Comuni e territori lontanissimi da qui: In Lombardia, in Liguria …Piemonte etc….
Al momento …… nessuno di noi ha, presumo, un’idea precisa di quale possa essere stato l’evento o l’atto o l’insieme di questi elementi che ha fatto scattare l’attenzione degli organi della Prefettura.
Allo stato attuale, ad essere sincera, non saprei neanche fare delle ipotesi.
Quello che so per certo è che questi controlli …però …non arrivano mai per caso: ci saranno stati degli inizi, che hanno insinuato dei dubbi….. e quindi su questi dubbi si deve approfondire…… con la speranza e l’augurio che alla fine, questi dubbi vengano dipanati… in modo così da dare più forza a questa amministrazione ed ai cittadini che hanno creduto in essa!

Devo dire che ho apprezzato alcuni passaggi fatti dal sindaco nella conferenza stampa di stamattina, quando ha detto che l’invio della commissione NON È RICONDUCIBILE alla accesa dialettica politica che si fa nei consigli comunali…. quindi alla POLITICA LOCALE.
Francamente, quest’idea sarebbe ridicola anche solo a pensarla…
però ha fatto bene il Sindaco a fare questa precisazione, a scanso di equivoci, perché già qualche persona molto piccina si è divertita a metter in giro questa voce…. Ed in questi giorni se ne sono sentite parecchie di cose folli…. ridicole ed irresponsabili.
Irresponsabili perché c’è gente che non ha idea di cosa vorrebbe dire un nuovo scioglimento per mafia del nostro comune.
Noi purtroppo lo sappiamo, perché lo abbiamo già vissuto sulla nostra pelle…..
Quindi che cosa dobbiamo fare…… ????
Guardate….. nella conferenza stampa di stamattina, il Sindaco ci ha esposto una sua teoria…. secondo la quale ci sarebbe una strategia ben precisa dietro gli accessi e gli scioglimenti dei comuni in tutta la Locride.
Ora, premetto che come PD, questa ricostruzione la rispettiamo, ma non la condividiamo! Ma soprattutto non condividiamo il fatto che questa teoria…. che raffigura uno scenario gravissimo… addirittura eversivo dell’ordine democratico e costituzionale, venga esternata in maniera incompleta…… senza cioè chiarire due aspetti fondamentali:
– 1° punto: Qual è la regia di questa strategia…..? chi è lo stratega?? Il sindaco, per due volte, ha parlato di uno stratega anonimo (e francamente mi riesce difficile immaginare che sia così)
– 2° punto (punto più importante): Soprattutto…. qual è il fine di questa strategia? Quando si porta avanti un disegno di questa portata, nel quale si arriva a condizionare le prefetture ed a creare un deserto economico ed amministrativo su un intero comprensorio, ci deve essere per forza un fine ben preciso….. un fine che giustifichi tutta l’operazione.
Io, nella conferenza stampa di stamattina ho notato che il discorso è rimasto a metà.
Però, questa cosa non va bene!!!
Non si può lanciare un atto di accusa alle istituzioni statali di questa portata e poi lasciare la cosa in sospeso, senza concluderla….. senza dire quali prove ci sono…..
altrimenti finiamo per creare un sentimento di sfiducia verso le istituzioni fine a se stesso…… dimenticando che siamo noi stessi lo Stato…..
Dimenticando che qui in questa sede, siamo noi stessi le istituzioni…. siamo la massima istituzione cittadina!!!!!
Allora credo che non possiamo permetterci il lusso di fare queste illazioni e poi lasciarle così a metà:
Il Partito Democratico non può condividere questa linea!

In questa fase, per noi, al di là delle teorie del sindaco dobbiamo fare l’interesse di Siderno….. ed evitare che ci sia il pericolo di scioglimento!!!!!
Quindi per noi è necessario che questo consiglio comunale… stasera…. dia MANDATO al sindaco Fuda ed alla sua Giunta di dare piena collaborazione e disponibilità alla commissione d’accesso…….
Vogliono che tutti gli atti del Comune siano passati sotto la lente di ingrandimento?? Bene!!! Allora facciamolo!!!!
Storicamente, nessun Comune è mai stato sciolto per eccesso di trasparenza!!!!
Noi dobbiamo essere non trasparenti, ma trasparentissimi, cristallini!!! (Lo ripetevamo già in tempi non sospetti ma ora a maggior ragione!!!!)
…in modo che non si profili neppure la necessità di richiesta di prolungamento di altri 3 mesi!!!
Quello che dobbiamo veramente scongiurare non è l’eccesso di trasparenza,
ma al contrario, dobbiamo evitare un clima “opaco” in cui si dicono le cose a metà, ed in cui si crei uno stato di incompatibilità ambientale e di sospetto che possa rendere il lavoro della Commissione più difficile …….
Perché anche su questo ci possono essere strategie e speculazioni……

C’è fin troppa gente che, pur di crearsi un posto al sole, pur di crearsi una tribuna politica e di consenso populista, sta già cercando di cavalcare l’onda di un sentimento di “antistato” che questa teoria del complotto, oggi sposata dal nostro sindaco, sta malauguratamente alimentando!!!!
Noi speriamo che allo scadere dei 3 mesi tutto si risolverà nel migliore dei modi così come è accaduto a Corigliano Calabro, dove è stato sigillata la presenza di una buona amministrazione!
Perché non dobbiamo dimenticare una cosa fondamentale!!!
È vero che lo stato è fatto da uomini, e gli uomini possono commettere degli errori (sia in buona che in mala fede – su questo sindaco mi trovi d’accordo, anche se non ho la tua esperienza, so benissimo che non tutto, nello Stato, è buonissimo e perfetto) però, da donna che fa parte delle istituzioni, so e credo nel fatto che se si agisce secondo le regole, la legge ci consente di trovare anche i rimedi agli errori nostri ed altrui…..
Allora sindaco, se riteniamo che i commissari precedenti abbiano commesso degli errori, non dobbiamo denunciarli in conferenza stampa o penalmente o con le interrogazioni parlamentari, dobbiamo invece agire da buoni amministratori, nelle sedi opportune per accertare se hanno sbagliato, ad esempio creando una commissione di capi area al fine di verificare le problematiche lasciate dalla gestione commissariale e qualora emergano delle responsabilità è giusto chiedere il risarcimento dei danni!!!! (La Corte dei Conti ha condannato diverse volte, anche i commissari prefettizi, per danno erariale…vedi nel lazio )…..
Infine sindaco… mi ha sorpreso, quando ti ha fatto la domanda Antonio Tassone, sentirti affermare con assoluta certezza che sai qual è la matrice dell’atto intimidatorio al consigliere Giorgio Ruso….. immagino che tu ti riferisca a fonti ufficiali di polizia….
Perché vorremmo anche noi avere le tue stesse rassicurazioni….. e vorremmo davvero che venisse fatta chiarezza…. e che gli autori, a prescindere dal movente, vengano opportunamente puniti.
Comunque, prima di avviarmi alle conclusioni, devo dire che quando ho chiamato il sindaco prima della conferenza stampa, mi ha fatto piacere sentire che si sente tranquillo e sereno circa la situazione in comune… e questo non può che renderci tranquilli e speranzosi a nostra volta, sul fatto che questa indagine della commissione si concluderà negativamente…..

In ultimo, e con questo concludo, Siderno…. e la Locride, sono delle realtà che purtroppo devono fare i conti con la criminalità organizzata…… (questo non vuol dire che la ‘ndrangheta sia solo qui da noi, attenzione, …. ma sicuramente c’è anche qui ed in maniera pesante e pressante…… )
Ma i cittadini devono essere consapevoli che esiste una netta linea di demarcazione tra chi agisce con trasparenza e legalità, e chi invece agisce in maniera criminale.
Un conto è criticare i mezzi e gli strumenti, e dire che lo scioglimento di un Comune non serve a prevenire o risolvere il problema dell’infiltrazione criminale….. un conto è dire che i Comuni vengono sciolti per fare un dispetto al Sindaco o a qualcuno dell’amministrazione!!
Ci sono accessi antimafia che si concludono con lo scioglimento, come ci sono accessi che si concludono con la prosecuzione dell’attività amministrativa.

Ciò detto… riteniamo, come PD, che questa legge sullo scioglimento debba essere rivista ed a tal fine il Pd infatti sta lavorando con i propri parlamentari per un progetto alternativo…… del resto una legge che scioglie un comune uno o due volte…. e poi lascia intatta la situazione di fatto che ha portato alle infiltrazioni ….è una legge che non funziona, soprattutto sul piano della bonifica:
togliere il diritto democratico ai cittadini è sempre una lesione grave e quindi bisogna lavorare alla riforma della legge!!!!
Ma sia chiara una cosa…… un conto è dire che una legge sia sbagliata perché non adatta allo scopo per cui è nata….
Un conto è la bontà dello scopo in se stesso: lo scopo è quello, sempre valido, di salvaguardare il diritto democratico dei cittadini ad autodeterminarsi…… è perché ciò sia realtà, la ‘ndrangheta non può mai entrare nelle istituzioni e non deve mai incidere sui processi democratici!!!
Questo deve essere chiaro!!!!
Le compressioni dei diritti democratici dei cittadini, in questi anni, non sono arrivate certo dallo Stato…..
In una democrazia che si rispetti, ci deve essere un leale e civile confronto tra idee e programmi, e nessuno mai dovrebbe essere minacciato di morte se si candida….. o se è eletto e fa il proprio dovere…..

Mariateresa Fragomeni

Facebook Comments

Di

CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.