5 Dicembre 2020

L’amministrazione comunale di Siderno, impegnata in questi ultimi tempi , ad una attenta ricognizione della situazione delle sue strutture scolastiche, con particolare riferimento agli Istituti Superiori, ha rilevato la necessità, superando addirittura una sua recente decisione che prevedeva l’accorpamento dell’I.I.S. “G. Marconi” con l’IPSIA di aggregare anche il Liceo Artistico “Pitagora” istituito all’inizio degli anni ’70, fortemente voluto dalla cittadinanza e che, in atto, registra la presenza di soli circa 200 studenti. Con questa decisione viene così proposto l’accorpamento dei tre Istituti Superiori presenti sul territorio comunale. I primi due Istituti, hanno una popolazione scolastica che si aggira intorno ai 600 alunni ciascuno mentre appunto il terzo circa 200 e qualora venisse confermata la tendenza già in atto da qualche anno, a causa del decremento demografico, tutti e tre rischierebbero di rimanere sottodimensionati e quindi privi di un Dirigente Scolastico e di un Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi (DSGA) perchè la normativa prevede che le Istituzioni scolastiche con meno di 600 alunni o vengono accorpate ad altre scuole o rimangono sottodimensionate ed affidate in reggenza, di anno in anno, ad un Dirigente scolastico “a scavalco”, ossia già titolare di incarico presso altro Istituto normodimensionato; In questo caso è fuor di dubbio che i singolo Istituti sarebbero fortemente penalizzati. Ecco, dunque, la decisione dell’ amministrazione comunale, formulata con una delibera di giunta dei giorni scorsi,di favorire lo sviluppo ed il consolidamento delle Istituzioni scolastiche presenti sul territorio “al fine di innescare un rapporto sinergico fra il mondo della scuola e il tessuto socio economico del Comune di Siderno” e garantire la presenza di Istituti superiori dotati di personalità giuridica e di autonomia amministrativa cosa che ovviamente consente il mantenimento di un ambiente positivo di crescita socio culturale della comunità. La proposta delal giunta comunale è suffragata anche dal fatto che ciò consentirebbe la possibilità di incentivare la creazione di reti di scuole, di filiere formative e di poli tecnico-professionali-artistici in quanto appunto l’accorpamento dell’ l’I.I.S. “G. Marconi”,dell’IPSIA e del Liceo Artistico “Pitagora” andrebbe a formare un unico Polo tecnico professionale-artistico autonomo in un Comune, quello di Siderno, che è il più popoloso della fascia ionica reggina e non si rischierebbe in futuro alcuno scompenso scolastico dato il notevole quantitativo di studenti che ne farebbero parte. Per questo motivo, con la nuova delibera si propone la revoca di quella precedente – che prevedeva l’accorpamento solo del Marconi e dell’ Ipsia – e l’accorpamento invece di tutti e tre gli Istituti superiori compreso il Liceo Artistico ” al fine di formare un unico Polo tecnico-professionale-artistico autonomo ed evitare, in futuro, la presenza di Istituti sottodimensionati o accorpati ad altre Istituzioni scolastiche,”. .La proposta è stata trasmessa alla Città Metropolitana di Reggio Calabria Settore 6 Istruzione, Università e Ricerca Programmazione e Coordinamento Politiche Comunitarie Politiche Sociali Politiche Giovanili Volontariato, e al Consigliere della Città Metropolitana delegato all’Istruzione ed Edilizia Scolastica. per i consequenziali adempimenti di competenza. Giusto aggiungere che, in atto, il Marconi e l’ Ipsia sono gestiti in maniera autonoma con una Dirigente scolastico e un Dsga per ciascuna scuola mentre il Liceo Artistico di Siderno dipende dal Liceo Classico di Locri che sovrintende anche l’ Istituto d’ Arte di quel centro.

Aristide Bava

Facebook Comments

Di

CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.