3 Dicembre 2020

Allerta Meteo- L’Università di Berlino ha stabilito che il ciclone che sta colpendo l’Italia si chiama “Karl“, come Marx. Nei giorni in cui la sinistra affonda alle elezioni regionali siciliane suona come una sorta di beffa. Ma il maltempo è più serio della politica, anche se stabilire chi possa fare più danni non è molto semplice. Fatto sta che nelle prossime ore avremo altri fenomeni estremi in molte Regioni del Centro e del Sud, dall’Emilia Romagna alla Sicilia, per questo ciclone che continuerà ad imperversare soprattutto nella giornata di Martedì 7 Novembre, con ulteriori strascichi anche Mercoledì. Ampie schiarite, invece, al Centro/Nord e temperature in diffuso calo, finalmente in linea con le medie del periodo. Breve pausa a metà settimana, tra Mercoledì sera e Giovedì, ma poi Venerdì 10 Novembre arriverà un’altra tempesta, stavolta dal Mediterraneo occidentale. Si concentrerà al Sud e tra Venerdì e Sabato provocherà altri violenti temporali soprattutto in Sicilia, Calabria, Basilicata e Puglia. Saranno giorni variabili su gran parte d’Italia, una variabilità che persisterà anche nel weekend seppur con prevalenza di schiarite al Nord e di piogge al Sud.

Facebook Comments

Di

CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.